In settemila chiedono a Renzi e al Consiglio Superiore della Magistratura di pronunciarsi (e difendere) Nino Di Matteo

Continuiamo a chiedere, non ci fermiamo. Su intelligente suggerimento delle Agende Rosse della Campania abbiamo deciso di includere nell’appello anche i membri del CSM (tenendo conto che l’Art. 104 comma 1 della Costituzione sancisce che “La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere”). Tutte le firme le potete contare qui. E abbiamo preparato anche un video (che trovate qui). Come dice Fiorella Mannoia dovremmo essere un milione.

[emailpetition id=”6″]

Schermata 2014-12-10 alle 17.39.19

12 pensieri su “In settemila chiedono a Renzi e al Consiglio Superiore della Magistratura di pronunciarsi (e difendere) Nino Di Matteo

  1. bisogna continuare a raccogliere firme oggi chi e onesto e fa il suo lavoro con dignità ed onesta e trattato come un delinquente invece con i delinquenti si tratta e si fanno le riforme contro la costituzione vi e molto bisogno di ritornare allo spirito del 1948 quello dei nostri padri costituenti pur esendo di idee politiche diverse avevano in comune l’etica e l’onesta morale e politica oggi non so quanti in parlamento lo possono dire.

  2. Il magistrato dott. DI MATTEO mi provoca tanta simpatia e tenerezza… e’ un grande giudice e mi auguro che vengano predisposte tutte le misure necessarie al fine di proteggere la Sua persona. La tragica morte dei coraggiosi giudici FALCONE, BORSELLINO e di tanti altri Magistrati e FORZE DELL’ORDINE che con coraggio e nell’ adempimento dei loro diveri istituzionali hanno sacrificato le loro vite, questo dimostra che qualcosa non ha funzionato… un caloroso grazie a tutti loro. f.to: Mario dott. De Benedittis – mail: coopmondoacolori@alice.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.