I giornalisti di Libero “lavorino gratis per ripagarci il finanziamento pubblico”

A proposito della propaganda che punta alla bile (scrivevo giusto ieri di Salvini qui) sarebbe da chiedere se non sia il caso di fare un sondaggio per sapere se i 40 milioni di finanziamento pubblico (quindi soldi nostri) presi dal quotidiano LIBERO non dovrebbero essere restituiti con lavoro gratuito utile alla comunità. Che forse, per i giornalisti di LIBERO, tra l’altro sarebbe quello di smettere di scrivere.

(Vedete cari giornalisti com’è facile puntare alla pancia?)

Schermata 2015-01-18 alle 12.54.03

 

(ps: per intendersi, LIBERO è il quotidiano che mi aveva diffamato così)

68 pensieri su “I giornalisti di Libero “lavorino gratis per ripagarci il finanziamento pubblico”

  1. Per non parlare poi degli stipendi del figlio di bossi, della minetti…. Per non parlare dei vitalizi ai parlamentari condannati per mafia…Beh loro come lavori utili potrebbero farci la gentilezza di andare a quel paese ma Nel senso letterario del termine

  2. Tempo fa per andare alla Mostra dell’Artigianato di Rho sono passata (ero in auto di amici), per Arcore e ad un certo punto vicino ad un cancello ho notato un assembramento di camionette e auto di polizia, carabinieri..Temendo fattacci ho chiesto lumi agli amici, pratici della zona.Risposta: È un po’ della scorta di Berlusconi che gli sorveglia le entrate di casa. Quanto costa e chi paga tutta questa gente al servizio di uno che non ricopre più incarichi di Stato ed è per giunta stato condannato come debitore dello Stato? Uno che può pagarsi da solo tutte le scorte che vuole visti i soldi che elargiva alle sue cortigiane? Non sono soldi e personale sottratti a ben più utili servizi agli Italiani? E va tutto bene perché invece di trattarsi di due ragazze giovani e sprovvedute si tratta di un vecchio e totalmente smagato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.