Sprecare anche Milano

t5_milano_galleria_4e6e5f70ed611_20110912_093720Il solito Guerini (che scopriremo essere “sinistro” piuttosto che di sinistra quando ormai sarà tardi) propone di fare di Milano ciò che è del Governo nazionale ovvero un bel miscuglio di democristiani dislocati qua e là immaginando quindi una coalizione ben diversa rispetto quella spostata a sinistra che ha eletto Giuliano Pisapia alle ultime elezioni.

Oltre ad essere l’ennesimo segnale di un PD ormai inesistente rispetto a ciò che voleva essere è anche l’occasione per vedere se SEL (o quel che ne resta) avrà un moto d’orgoglio. O quel che ne resta.

6 Risposte a “Sprecare anche Milano”

  1. ormai del PD rimane solo il Partito democristiano che tristezza la sinistra è ormai stata assorbita che tristezza che fine faranno i lavoratori gli antifascisti ed i difensori della costituzione con tutti i suoi valori di etica ed onesta ,ma cosa volete quando un ministro preferisce Fanfani rispetto alla figura ed alla storia di Enrico Berlinguer i vecchi comunisti si dovrebbero ribellarsi ,ma cosa volete la scuola di Berlusconi ha colpito a fondo.

  2. Dispiace dirlo, ma dopo quattro anni non si è ancora avvertita nessuna differenza sostanziale rispetto alla giunta Moratti.

  3. manuela canera dice: Rispondi

    la de cesaris no..

  4. si prepara la candidatura della vicesindaca de cesaris… che tristezza…

  5. sarei scettica sull’orgoglio di sel…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.