Oltre al figlio di Lupi

Oggi vale la pena leggere Luca Sofri:

image

Magari mi invento dei pezzi, ma ripeto, mi pare una storia emozionante ma fuorviante. Era più furbo evitare, e fargli trovare lavoro altrove che non dal primo collegabile alla tua famiglia, certo. Ma il problema è un altro, se spostiamo le telecamere dal figlio e torniamo sull’edificio del ministero delle Infrastrutture in via Nomentana: è che quell’amico di famiglia abbia ricevuto in questi anni decine di incarichi preziosi e importantissimi dal ministero. E che il ministro Lupi abbia avallato decisioni che hanno reso al suo amico milioni, e che – se fossero dimostrate le accuse penali – abbia omesso il minimo controllo su un sistema di corruzione di cui erano responsabili, nel suo ministero, il suo più importante dirigente e il suo amico costruttore.
C’è una sola cosa che Lupi può dire per non dimettersi: «Sono convinto che queste accuse contro Incalza e Perotti siano completamente false, perché la mia vicinanza professionale e personale ad ambedue mi fa escludere completamente che possano essere vere; e se lo fossero lo saprei e dovrei dimettermi; e se non lo sapessi, sarei colpevole di inettitudine nel mio ruolo di ministro e dovrei dimettermi». Se Lupi è disposto a dire questa cosa guardando tutti negli occhi e ad affrontarne l’eventuale smentita, la dica.
Se no, ci si dimette.

Il resto è qui.

22 Risposte a “Oltre al figlio di Lupi”

  1. il tuo amico tentenna/civati cosa ne pensa?

  2. e a Lui non si consiglia :” LUPI STAI SERENO”? Ricordiamoci della Josepha Idem … dimessa per € 2.000 di IMU ;)

  3. l’indecenza degli indecenti…la superiorità del potere arrogante…spero siano chiusi in carcere tutti i corrotti di sorta …Grazie G.Cavalli.

  4. Quello che non vogliono capire Lupi, Renzi, Alfano e tutti gli altri è che anche se non c’è pressione nella richiesta, ci si deve dimettere solo per il semplice fatto di aver intavollato un discorso che presuppone affari. E’ una questione morale. In Europa si dimettono anche per questioni meno importanti

  5. L”onestà un ipotesi che scarterei. Il semplice cittadino non ruba non ha n’è motivo n’è opportunità n’è tantomeno mezzi per farlo ma chi ha il potere sia politico che economico ha tutto per fare il disonesto e questo mal costume e l”essenza dei tempi che stiamo attraversando

  6. Adesso voglio vedere con che faccia verrai a correre al parco delle cave a Baggio! Non credo tu possa sorridere a tutti. …occhi bassi e via andare, anzi. ..andare via!

    1. Cavolo, ma vuoi dirmi che e’ pure milanese? Poveri noi…

    2. Certo abitava nel mio cortile l’ assessore! E adesso la gentile famigliola abita in quelle casa ce costruite all’ interno del parco delle cave! Ma proprio all’ interno nel senso che hanno sottratto un enorme area verde x calarsi il cemento! Bell’ affare vero? ?

    3. Forse le ho viste… telecamere ovunque. E bravo Renzi, fidati di chi conosci, turati il naso…. fa schifo lo stesso.

  7. Io non penso che le persone pretendano politici onesti, altrimenti li avremmo.
    La realtà è ben più frustrante: le persone che si comportano onestamente e vogliono una politica onesta sono una minoranza nella minoranza della minoranza.

  8. Luca Sofri sarà anche bravo, ma il nepotismo, le contiguità, le sinergie familiari… lui stesso ha il padre poligrafo, la moglie host tv, giornalo/scrittrice… è impossibile che in Italia resti la democrazia a queste condizioni.

  9. Un ladro. Come la maggioranza degii adepti della Compagnia delle Malopere. Dei cui furti resta il garante politico.

  10. manuela canera dice: Rispondi

    Dimettersi e subito!

  11. Non è una sorpresa in Italia si trova lavoro per conoscenza. Lo fanno tutti.

  12. si va bè ma Sofri sembra sbarcato ora in Italia da un altro pianeta… “guardando tutti negli occhi”??? no problem.

  13. … invece le persone più comuni, come i semplici cittadini che hanno tenuto una condotta corretta ed irreprensibile per tutta la propria esistenza, senza farsi cioè corrompere, corrompere o compiere in genere tutti quegli atti contrari alla Legge, pretendono rappresentanti politici onesti e non solo apparentemente onesti quindi …

  14. Lupi (e la cricca al seguito) farebbe bene a preoccuparsi di altro che non le dimissioni … certi avvenimenti la magistratura li “legge” in termini di reato non di responsabilità politica. Vuole rimanere li per cercare di frenare eventuali iniziative giudiziarie con la solita manfrina, trita e ritrita, delle incriminazioni politicizzate … vedremo se Renzi lo consentirà …

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.