Morire per delle idee

11130110_10206403208820096_334649194537890733_n

 

Eppure credo che anche da laici, atei o addirittura anticlericali non si possa che rimanere sconvolti di fronte ad una selezione tra la vita e la morte basata sulla fede religiosa. Non so quando abbiamo deciso che certi morti fossero “politicamente più usabili di altri”, non so quando abbiamo deciso dei rimanere umani solo con i nostri morti imparando a scavalcare quelli degli altri. Prego (da laico) di non abituarmi alle stragi. Mai.

113 Risposte a “Morire per delle idee”

  1. …oggi il TG di mentana afferma . “morti mentre dormivano” …altri diconmo uccisi nel momento di preghiera. Domanda : dormono tutti vestiti in kenia ? O noi siamo sotto una cappa di disinformatia ? …da cogliere…

  2. Caro Giulio Cavalli,io sono un credente,ma non ho mai difeso nè lo farò,chi uccide gente inerme a causa della propria fede!!Figurati di chi lo fa in nome di un presunto dio!!

  3. MAi..dobbiamo dimenticare..e l’unica verità è che l’Umanità non è degna di portare questo nome..poichè di “umano”..nell’uomo nulla è rimasto….potrei ricordare le stragi di Sabra e Shatila..l’operazione “piombo fuso”…ma so che con te sfonderei una porta aperta…purtroppo siamo così abituati al “male”…che non ce ne doliamo quasi più…sentiamo un peso sul cuore..di notte…ma lo attribuiamo ai “peperoni”…No..sono il rimorso e la paura..che ci attanagliano…

    1. Quanto hai ragione rossella. Le ns coscienze non sono pulite.

  4. Non prego da ateo, Resto inorridito da tutta questa violenza per causa di un Dio che di qualsiasi parte sia, dovrebbe predicare amore e non violenza. Continua così Guido grazie.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.