66 Risposte a “Fascisti su Marte e poliziotti alla Diaz.”

  1. Si dice criminale incosciente.

  2. continuano a restare impuniti….

  3. un uccellino mi dice che si stanno prendendo già provvedimenti. E la notizia è stata ripresa da molte agenzie. Vedi che la parola funziona. Più del manganello.

    1. Il mio dubbio è che siano provvedimenti di facciata, proprio perché lui si è espresso in pubblico ma ho l’impressione che nell’ambiente, siano in tanti a pensarla come lui anche se hanno la furbizia di stare zitti.

    2. ma, se ha anche dichiarato quale era il nucleo che ha partecipato, non ci sono gli estremi per identificare tutti quei 80 che eran in servizio quel maledetto giorno?

    3. Giulio Cavalli ti invito ad ascoltare l’intervista che tortosa ha rilasciato a la zanzara -a breve sarà disponibile qui http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/lazanzara/puntate .
      tortosa dice che rientrerebbe mille volte perchè sostiene di non avere fatto nulla di illegale, lui e il suo gruppo. Attribuisce la ‘macelleria messicana’ ad altri non meglio identificati poliziotti in borghese o con fratino. Io tempo che questo avventato ed ingenuo poliziotto si trovi a pagare – penalmente e mediaticamente – per crimini altrui..

  4. Pasolini in una sua celebre poesia disse che lui stava dalla parte dei poliziotti perche’ erano figli di poveri ed i contestatori sessantottini solo dei FIGLI DI PAPA’ E LA STORIA GLI HA DATO RAGIONE PERCHE’ UNA VOLTA AL POTERE SI SONO COMPORTATI PEGGIO DI QUELLI CHE CONTESTAVANO ,LA STORIA MI SA SI STA RIPETENDO SOLO CHE PRIMA ALMENO ANDAVANO A FARE A BOTTE CON LA POLIZIA ADESSO STANNO NEI SALOTTI O SU UN PALCOSCENICO.

  5. I torturatori NON hanno le palle. Senza un’arma o una divisa sono assolutamente impotenti.

  6. Almeno uno dei macellai della Diaz ha un nome: si chiama Fabio Tortosa. Non mostra segni di pentimento e dice che rifarebbe la stessa cosa mille e mille volte. Non ci sono gli estremi per denunciarlo?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.