Una bella osservazione sulla scempiaggine di Franceschini

“Faremo la Biblioteca Nazionale dell’Inedito. Un luogo dove raccogliere e conservare per sempre romanzi e racconti di italiani mai pubblicati”

Quando il Ministro Franceschini ha twittato così ieri ho pensato che fosse un’uscita senza senso, vuoi per i pochi caratteri che il social ci lascia a disposizione o vuoi per una sintesi frettolosa di un progetto veramente più vasto e più spesso. E invece no.

E siccome il web è pieno di opinioni (spesso troppe e troppo sparse) non ne aggiungo ma vi ripropongo lo scritto di Christian Raimo qui.

7 Risposte a “Una bella osservazione sulla scempiaggine di Franceschini”

  1. Mio figlio che dovrebbe monetizzare la cultura e ritiene l’Italia un paese del 1500…stara’ tagliandosi le vene :'(

  2. qualcuno informi sommessamente il ministro che esiste da 21 anni il piccolo museo dei diari e scritti inediti fondato da Saverio Tutino (che magari andrebbe aiutato dallo Stato). naturalmente si tratta di inediti selezionati, non si può conservare tutto…. http://www.archiviodiari.org/index.php/larchivio-dei-diari/piccolo-museo-del-diario.html

  3. Io farei la raccolta di tutti i tweet demenziali a cominciare da quelli del suo capo

  4. Già il tono che usa all’inizio mi da ai nervi. Non è che perchè uno non è famoso, non possa aver scritto cose belle ed intelligenti. Il mondo è pieno di persone intelligenti, peccato prevalgano gli altri. Tranquillo, io non scrivo

  5. Magari può avere una sua utilità, per gli psichiatri, ad esempio.

  6. Magari può avere una sua utilità, per gli psichiatri, ad esempio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.