Umberto Eco, internet, gli imbecilli e gli stupidi e io che forse sono imbecille anch’io

Sta facendo molto discutere l’uscita con cui Umberto Eco ha dichiarato che internet ha concesso il diritto di parola agli stupidi. Io personalmente conosco moltissimi scrittori scemi, antimafiosi cinici e vanesi, attori incapaci ma onnipresenti, giornalisti servi ma anche finti panettieri che sono veri ‘ndranghetisti, preti evasori, divorziati innamorati e anche coppie salde e cornificate; ho incrociato politici corrotti, professori egoisti e presuntuosi, presunti “salvatori della patria” pronti a vendere la propria madre, un tassista che rilascia tutte le ricevute ma anche un avvocato che mi ha chiesto soldi in nero e poi magistrati severissimi con gli altri (e mai con se stessi) e giudici seri in mezzo ad altri giudici molto superficiali. Ho incontrato di tutto, come tutti. E forse, semplicemente, questi hanno anche un profilo social. Forse. Mi viene da pensare. Se non sono un imbecille.

OAP186US1212-ke8H-U1050596797978w3D-700x394@LaStampa.it

71 Risposte a “Umberto Eco, internet, gli imbecilli e gli stupidi e io che forse sono imbecille anch’io”

  1. Qui, se escludiamo Umberto, siamo TUTTI imbecilli!

  2. tante volte è meglio essere degli imbecilli, di certe persone (SI Fà PER DIRE) intelligenti.

  3. Boh, non so… Sará che certe frasi, pur se estrapolate da un discorso più ampio e/o complesso, le trovo in ogni caso infelici e inopportune…per cui quando sento qualcuno lamentare diritto di parola, a chicchessia, un po mi infastidisco. Non per far di tutta l’erba….un fascio….
    Mah! Sai com’è…

  4. Concordo con Cavalli. Non entro nel merito delle valutazioni di Eco perchè non leggo una sua riga dall’orribile Cimitero di Praga. Vorrei solo dire che l’arroganza è figlia dell’ignoranza e della stupidità. Da un così osannato scrittore ci si aspetterebbe di meglio. Come si dice ormai “Se vi manca un vaffa…”

  5. Guarda che Eco ha solo espresso quello che molti pensano. I cretini ci sono sempre stati e sempre ci saranno (c’è un vecchio proverbio che lo dice…) ma almeno quando non c’era internet ci se ne accorgeva meno. Ira invece questa piazza virtuale espone anche il peggio, e tutti sono liberi di dire anche idiozie. Dov’è il problema? È una verità oggettiva. Dov’è lo scandalo? Questa volta non sono proprio d’accordo con il tuo pensiero.

  6. … passa il tempo e le cose peggiorano … se sei arrogante arrivi in qualsiasi ambiente, soprattutto “politico” … non importa se sei un immenso ignorante

  7. Chiedo…ma perché tutta questa indignazione per le parole di Eco???

  8. Le parole di Eco sono di una verità cristallina. Quello che stupisce è la levata di scudi contro la sua presunta opposizione alla libertà di parola; sembra quasi che molti si sentano chiamati personalmente in causa!

  9. Paola Penna ha ragione….ma sto Eco parla perche convinto di essere onnipotente? O per stare sullq cresta dell’ onda?????

  10. “Eco ha sbagliato. Forse complice il caldo che fa sempre danni ai neuroni anche eccellenti” “Umberto…ma vaffanculo” “sono gli acculturati di sinistra ! intelligenti solo loro ! merde solo loro !” “Una valutazione presuntuosa e culturalmente razzista.Un odoraccio di cattedratico stantio” visto che ha ragione Eco!!!!!

  11. Mi sembra di moda sparare su Eco: un modo per dichiarare al mondo che si esiste. Poichè ogni tanto posso prendere l’influenza, posso pure prendermi le zecche…

  12. Una valutazione presuntuosa e culturalmente razzista.
    Un odoraccio di cattedratico stantio.

  13. Caro Giulio, Eco parla degli incuranti di qualsiasi tipo di cultura, una mancanza totale di conoscenza, quelli che grazie al suffragio universale hanno avuto diritto di votare ABBERLUSCONE AFFINO E ABBOSSU, APPRODI e cerca di capire la finezza. Per conto mio, credo, come Eco, che i social non son altro che i giardinetti sotto casa perchè chi ama una qualsiasi materia o hobbyes si dirige verso i blog che permettono di sviluppare le proprie canoscenze, http://www.lavoce.info per l’economia SOCIOLOGIA su fbook etc…

  14. Ha fatto molti più danni la TV cosiddetta generalista.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.