E intanto il boss Cimmino è già tornato a casa

20150801_c2_cimmino2

Sono molto curioso di leggere le motivazioni con cui il tribunale del Riesame ha accolto la richiesta di annullamento di custodia cautelare del boss Luigi Cimmino, arrestato in pompa magna 11 giorni fa. Chiunque studi di camorra sa che il progetto di appropriarsi della zona tra il Vomero e Arenella, soprattutto per quel che riguarda le estorsioni, per Cimmino era una priorità. E siccome noi su giornali leggiamo degli arresti, molto più in piccolo la scarcerazione e poi quasi mai le motivazioni attendiamo con ansia il deposito delle motivazioni. Con ansia.

15 Risposte a “E intanto il boss Cimmino è già tornato a casa”

  1. Avrà portato i voti alla cosca politica vincente

  2. Tutto concordato: arresto con frastuono…per dimostrare che il governo lotta contro la mafia…e poi…rilascio perché qualche cavillo di legge lo permette

  3. Anche chi brucia un compressore in val di Susa può stare in carcere Sine die. ..

  4. Sarà populista, ma ne sono convinta: “Il pesce puzza dalla testa”.

  5. Forse gravi minacce ?

  6. pure io, ma non le conosceremo mai.

  7. Forse non c era uno straccio di prova?

  8. Punto sulla incompatibilità della detenzione con la sua salute.

  9. E certo! In carcere ci rimane chi ruba un motorino o una spesa al market e poi magari subisce anche torture e sevizie e nessuno vede, sente o parla. La chiamano “rieducazione”

  10. Spero ci siano ragioni valide.

  11. 11 giorni il boss, solo 111 un povero diavolo innocente. No giustizia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento