La confusione tra nazione, Stato e governo

In un bellissimo post su minima & moralia Luiz Ruffato (scrittore brasiliano non gradito al suo governo) descrive il cortocircuito del potere brasiliano:

Un’altra conseguenza, si potrebbe aggiungere, è la continua confusione tra nazione, Stato e governo, come se il governo (ogni governo) si senta in ultima istanza promanazione diretta dello Stato e strenuo difensore dell’idea (immaginaria) di nazione.

Ecco, forse sarebbe da ripensare anche qui. Forse.

Un commento

Rispondi