Il palazzo degli orrori

14snqtx

A Caivano, quartiere Parco Verde, emerge un palazzo degli orrori in cui le violenze su bambini si mischiano con le loro morti mai chiarite. Un buco nero dentro la città che riesce a tessere un silenzio alto quanto un condominio. E torna subito in mente la frase sullo spaventoso “silenzio degli innocenti” che permettono o colpevolmente non si accorgono di quello che succede sullo stesso pianerottolo. Il male ha bisogno del terreno giusto dove l’indifferenza e la disattenzione sono il fertilizzante perfetto. Sarebbe bello sfrugugliare lì in mezzo.

10 Risposte a “Il palazzo degli orrori”

  1. Che angoscia, i bambini dovrebbero essere protetti. Invece sono le prime vittime di un sistema che allontana nelle periferie invece di sostenere.

  2. In realtà, si tratta del ” Parco Verde ” un agglomerato di fatiscenti abitazioni di edilizia ultrapopolare, dove anni fa, furono ghettizzati abitanti provenienti dalla città, appartenenti a fasce basse della popolazione, dediti per la maggior parte ad attività illegali…

  3. Il quartiere di caivano è il Parco verde, ma non credo sia lì il luogo di quest’ultima barbarie…

  4. Se ne sta occupando la trasmissione “Chi l’ha visto?” sfrugugliando parecchio e offrendo un ottimo esempio di televisione di servizio.

  5. Caro Giulio dovrebbe essere Parco Verde ma poco cambia ..in quel luogo è tutto nero. Come la notte.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.