Tutti amici degli amici di Renzi

image

Lo so, l’ho già scritto ma lo ripeto. Perché ogni volta che qualcuno arriva al potere, alla presidenza del consiglio o comunque lì da quelle parti improvvisamente sembra che tutti quelli del suo paese, del suo rione, della sua cerchia di amici, con il suo stesso accento siano i migliori onnipresenti dappertutto?

Ma davvero non siamo ancora stanchi dei servi sciocchi dopo anni di prostituzione (a volte nel senso più pieno della parola) con Berlusconi; incapaci di riconoscere un’inquietante emersione di classe dirigente improvvisamente così prossima, vicina vicina da sembrare appena uscita da un’aperitivo consumato insieme prima di andarsene a casa?

Come esiste merito se partiamo dal presupposto che il migliore in qualche ruolo sia tra la microscopica cerchia dei conoscenti, in un cerchio così piccolo rispetto al Paese e al merito?

Ciondolano con questa collana di amici e aglio e vorrebbero essere incoronati saggi mentre sono megere travestite da brillanti paninari fuori tempo massimo.

10 Risposte a “Tutti amici degli amici di Renzi”

  1. fossimo più numerosi sarebbe un Paese civile

  2. A chi dobbiamo credere al grande Burattinaio Casaleggio e Grillo? Poi ai poveri grillini 5stelle

    1. Non credo più a nulla ma penso sia saggio dare comunque una possibilità a chi ancora non sia sporcato….

    2. non credo più a nessuno…alla fine la differenza vera sono le persone e non le ideologie….Indagato il più votato del Comune campano: “Voto di scambio e tentata estorsione con metodo mafioso”. Secondo i pm voleva favorire un imprenditore vicino a clan. Il Movimento: “Avviato iter per espulsione”

  3. Scambio di …favori. “Io do un voto a te, tu dai una poltrona a me.”…..”Uniti si vince “.Magicamente……senza nemmeno essere eletti…..basta solo volerlo. Basta essere ” onesti e perbene “. Giovani, agili, scattanti, Ripetere frasi decotte, niente contraddittorio .Indossare calzini azzurri per distrarre l’attenzione. Falsi burattini, vere, inquietanti maschere.

  4. Si chiama amministrazione fiduciaria, ammissibile se si tratta di beni personali e non certo pubblici…

  5. Un sogno tipo “da grande farò il pompiere”?

  6. E’ che se uno ha un sogno per realizzarlo si serve di persone di cui si fida (lo diceva già Machiavelli!), non di persone che gli metterebbero quotidianamente bombe sotto la sedia.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.