Vai al contenuto

«È colpa dei giornali. Anzi no, dell’uomo cattivo»

Sono sempre peggio le favole della buonanotte dell’Egitto su Giulio Regeni. Non fanno addormentare, non hanno una morale e non risultano nemmeno simpatiche. C’è semplicemente da capire se vale di più la vita di Giulio o il “più grande giacimento di gas mai rinvenuto».

giulio-regeni-gli-effetti-personali-778700

6 commenti su “«È colpa dei giornali. Anzi no, dell’uomo cattivo»”

  1. Incredibile quanto non si riesca ad uscire da questa morsa di ipocrisia omertà ed intrighi a livello internazionale…non basta infangare questo paese ormai sudicio da escrementi viventi e parassiti di ogni specie e specialità…ma soprattutto l arte che si riesca sempre a trovare scuse populistiche di ogni tipo e fantasia per nascondere la polvere e la cenere di migliaia di vittime del sistema sotto i tappeti e sotto le scarpe

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.