Il #ciaone di una classe dirigente di paninari arrivati al potere.

Quella che leggete qui sotto è la presa per il culo di un “dirigente” PD che saluta con un #ciaone quelli che oggi hanno deciso di andare a votare. Tenetelo in tasca perché il più appuntito calcio nel culo che avete a disposizione è la matita con cui votate. Questi sono l’incarnazione di una generazione paninara arrivata al potere e incapace di mantenere un minimo di ritegno. Ecco qui:

Schermata 2016-04-17 alle 17.42.22


Also published on Medium.

389 Risposte a “Il #ciaone di una classe dirigente di paninari arrivati al potere.”

  1. Se il voto è prima di tutto un diritto, il non voto è una chiara espressione di voto sul quesito referendario

  2. Considerato il fatto che molte persone non sapevono che si dovesse votare…il 35 % non è una percentuale da sottovalutare…Addionee..

  3. Dovrebbero mettergli un’ciaone’nel prossimo cedolino dello stipendio.invece questi esseri assurdi continuano a essere stramantenuti da noi

  4. Anagramma con cambio di vocale: #COIONE

  5. Anagramma con cambio di vocale: #COIONE

  6. Ma magari fossero paninari, almeno il disimpegno era esplicito e tutto all’ insegna del famoso edonismo reaganiano, ma qui si spaccia per politica quelle che, al massmo, possono essere delle considerazioni post calcetto

  7. Hai ragione. Abbiamo la matita elettorale. A giugno c’è un appuntamento per molti di noi. Usiamola bene.

  8. Non so se se ne rendano conto, ma i Piddini sono intellettualmente il Fascismo del Secolo XXI dove l`Ideologia e´strutturata su un Modernismo aggressivo e totalizzante che nulla ha a che fare con la “Loro Storia”.

  9. Che poi basta questo linguaggio da reality a qualificarli.

  10. Che poi basta questo linguaggio da reality a qualificarli.

  11. Ecco qua l’arrogantello di turno della nuova classe dirigente. La perfetta essenza della formazione delle nuove leve, con un capo di partito che commette l’errore politico di violare la costituzione, e un becero manipolo di fighetti che seguono a ruota manifestando disprezzo anche a buona parte del proprio elettorato…

  12. Ecco qua l’arrogantello di turno della nuova classe dirigente. La perfetta essenza della formazione delle nuove leve, con un capo di partito che commette l’errore politico di violare la costituzione, e un becero manipolo di fighetti che seguono a ruota manifestando disprezzo anche a buona parte del proprio elettorato…

Lascia un commento