Tutto questo per Chicco Testa?

CHICCO-TESTA-UNCHERCHILLATO_5_resizeMa davvero abbiamo ascoltato di rottamazione, nuove generazioni, cambio di passo per meritarci Chicco Testa? Ma davvero questo Paese rimane impantanato coì, nonostante la retorica? E adesso quale sarà la “storia” che cercherà di rendere potabile una nomina del genere? Sono curioso. Avanti così, avanti pure.


Also published on Medium.

23 commenti su “Tutto questo per Chicco Testa?”

  1. Presidente nazionale di Legambiente, presidente ACEA, incarico al CNEL e presidente CISPEL, presidente ENEL e amministratore Wind, È stato membro dell’Expert Advisory Committee dello European Carbon Fund e Presidente del Comitato Organizzativo del 20º Congresso Mondiale dell’Energia, promosso dal WEC-World Energy Council eche si è svolto a Roma, amministratore del gruppo Riello, membro dello European Advisory Board di The Carlyle Group , Presidente del Consiglio di Amministrazione di S.T.A. S.p.A. (Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma), presidente Kioto club, presidente Roma Metropolitane, Managing Director di Rothschild Italia. Presidente di Telit Communications Plc; AD di Telit Communication SPA; Presidente di Sorgenia; Presidente di E.VA Energie Valsabbia; Vice Presidente di Idea Capital Funds SGR. Dal 5 luglio 2012 è Presidente di Assoelettrica, Presidente del Forum Nucleare Italiano.
    Ha scritto il libro TORNARE AL NUCLEARE. Nel 2014 ha scritto con Patrizia Feletig il saggio Contro (la) natura. Perché la natura non è né buona, né giusta, né bella…
    Credete a me: questo ha un conflitto di interessi che al confronto la ministra guidi è una sguattera del Guatemala… ehehehe

  2. Presidente nazionale di Legambiente, presidente ACEA, incarico al CNEL e presidente CISPEL, presidente ENEL e amministratore Wind, È stato membro dell’Expert Advisory Committee dello European Carbon Fund e Presidente del Comitato Organizzativo del 20º Congresso Mondiale dell’Energia, promosso dal WEC-World Energy Council eche si è svolto a Roma, amministratore del gruppo Riello, membro dello European Advisory Board di The Carlyle Group , Presidente del Consiglio di Amministrazione di S.T.A. S.p.A. (Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma), presidente Kioto club, presidente Roma Metropolitane, Managing Director di Rothschild Italia. Presidente di Telit Communications Plc; AD di Telit Communication SPA; Presidente di Sorgenia; Presidente di E.VA Energie Valsabbia; Vice Presidente di Idea Capital Funds SGR. Dal 5 luglio 2012 è Presidente di Assoelettrica, Presidente del Forum Nucleare Italiano.
    Ha scritto il libro TORNARE AL NUCLEARE. Nel 2014 ha scritto con Patrizia Feletig il saggio Contro (la) natura. Perché la natura non è né buona, né giusta, né bella…
    Credete a me: questo ha un conflitto di interessi che al confronto la ministra guidi è una sguattera del Guatemala… ehehehe

  3. Presidente nazionale di Legambiente, presidente ACEA, incarico al CNEL e presidente CISPEL, presidente ENEL e amministratore Wind, È stato membro dell’Expert Advisory Committee dello European Carbon Fund e Presidente del Comitato Organizzativo del 20º Congresso Mondiale dell’Energia, promosso dal WEC-World Energy Council eche si è svolto a Roma, amministratore del gruppo Riello, membro dello European Advisory Board di The Carlyle Group , Presidente del Consiglio di Amministrazione di S.T.A. S.p.A. (Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma), presidente Kioto club, presidente Roma Metropolitane, Managing Director di Rothschild Italia. Presidente di Telit Communications Plc; AD di Telit Communication SPA; Presidente di Sorgenia; Presidente di E.VA Energie Valsabbia; Vice Presidente di Idea Capital Funds SGR. Dal 5 luglio 2012 è Presidente di Assoelettrica, Presidente del Forum Nucleare Italiano.
    Ha scritto il libro TORNARE AL NUCLEARE. Nel 2014 ha scritto con Patrizia Feletig il saggio Contro (la) natura. Perché la natura non è né buona, né giusta, né bella…
    Credete a me: questo ha un conflitto di interessi che al confronto la ministra guidi è una sguattera del Guatemala… ehehehe

  4. Chicco Testa può essere antipatico (e talvolta credo che voglia anche esserlo) ma sa di cosa parla. Ascoltarlo meglio, senza pregiudizi, non sarebbe poi così male.

    1. Testa è sempre stato verde, anche oggi lo è. Ma sapendo di scienza e tecnologia, contrariamente ai “verdi” tradizionali. Per questo era contro al nucleare stile Chernobyl ma è favorevole al nucleare avanzato odierno. Lui si occupa di tecnologia, non di ideologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.