Schifano i voti e poi li pretendono

pretendere

Ne scrive Pippo sul suo blog. E condivido.

«Abbiamo anche specificato che i nostri elettori – in particolare a Bologna e Milano – non voteranno i candidati di destra o sostenuti dalla destra. E che quindi sceglieranno tra due opzioni: votare per il centrosinistra o astenersi.

Tutto questo ai renziani da social non basta: dopo avere attaccato per anni la sinistra in tutte le sue forme, ora che hanno bisogno dei voti per superare i ballottaggi, non li chiedono, li pretendono. Come se fossero ovvi. Come se gli elettori dovessero

 


Also published on Medium.

Una risposta a “Schifano i voti e poi li pretendono”

  1. Nel momento in cui l’astensione porta all’elezione del peggio , il votare il meno peggio è una operazione intelligente. Dove non contano , non contano e fare i duri e puri e coerenza, altrove è masochismo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.