E poi, puntuale, arriva la cretinata di Maroni

Ne scrive Alessandro Gilioli:

«Perché non mettere a disposizione il Campo Base di Expo per ospitare gli sfollati del terremoto? Mi pare una destinazione idonea, invece che farci un campo ‘profughi’».

Lo ha scritto ieri Roberto Maroni su Facebook, comprese le virgolette attorno alla parola profughi: come dire che veri profughi non sono.

Maroni era ministro degli Interni nel governo che gestì la vergogna dell’Aquila: decenza vorrebbe che di terremoti e simili non parlasse mai più.

Invece, contrapponendo terremotati e migranti mette i piedi nel piatto in quello che è il tratto politico e subculturale più forte di questi anni.

Non vale nemmeno la pena di spiegare a Maroni che portare gli sfollati dalla Sabina alla periferia di Milano sarebbe una solenne stronzata proprio per gli sfollati: che non devono essere sradicati dalle loro terre, che devono restare il più vicino possibili ai loro paesi e ricostruirli dov’erano, com’erano.

Non vale la pena perché a Maroni degli sfollati non importa una mazza: a lui interessa soltanto che le casette di Expo non vadano ai migranti. Anzi, per essere più precisi: a lui interessa soltanto che sia attizzata e rinfocolata la contrapposizione tra due componenti deboli della società.

Tra chi è rimasto senza casa per via del terremoto e chi casa propria ha dovuto abbandonarla per guerra o per fame.

Ecco, appunto: è questo il tratto forte dell’oggi, quello a cui ci hanno portato gli ultimi decenni – e ben oltre il terremoto: odiatevi tra voi, che state in basso.

(continua qui)


Also published on Medium.

124 pensieri su “E poi, puntuale, arriva la cretinata di Maroni

  1. Egregio Giulio, vorrei definisse meglio ” vergogna dell’Aquila” perche se non sbaglio i Terremotati furono tutti sistemati nelle nuove case che il Governo dell’epoca fece costruire. La Storia parla di amministrazioni di sinistra che non hanno mai fatto cio che fu promesso. Guarda il Belice, l’Irpinia, Assisi, Emilia…. ci sono terremotati che ancora vivono in strutture provvisorie! Per quanto concerne lo spostamento a Milano, questo non si intende come una deportazione ma un invito ad occupare gratuitamente delle strutture abitative, lo sceglieranno le persone se accettare o meno. Comunque la notizio del fatto che quegli alloghi possono anche essere spostati, e rimontati nelle zone terremotate. Per quanto riguarda i Clandestini, perche questo sono, visto che solo in 2% di tutti quelli artivati in Italia sono veri Rifugiati, possiamo rispedirli da dove sono partiti! Sono Ghanesi, Marocchini, Tunisini, e non mi sembra che li ci siano guerre… Aspetto una sua onorevole replica, grazie

    1. E’ facile per persone come te, parlare a vanvera, srnza cognizione, la butti li, una battuta e ti compiaci di quelli che come te, ti danno ragione. Non mi conosci quindi non puoi sapere perche scrivo un papiro rispetto a te, che non sai nemmeno argomentare…. lascia perdere, sono io che ti chiedo di astenerti da inutili commenti.

  2. e secondo Maroni gli abitanti dei luoghi terremotati viene a stare a miilano expo? ma dico: ma ha il cervello questo signore? staranno male in tenda, ma sono nel loro paese, tra i loro affetti, parenti, amici, e anche le loro macerie perche’ no?

    1. E tu che ne puoi sapere se invece accetteranno ? Se c’e una struttura pronta gratis, perche non metterla a disposizione ? Ti ricordo che molti non hanno nemmeno piu un lavoro, e non avendo piu la casa potrebbero anche decidere di rifarsi una vita lontano ! Ragiona prima di sparare cavolate !!!

  3. Malati? Si di memoria. Sappiamo bene quanto siano “temporanee” certe soluzioni, abbiamo tutti sentito le risate di noti farabutti più o meno consapevolmente avvantaggiati dal governo Berlusconi& co. Scelgano i sopravvissuti del terremoto il loro futuro.

  4. Che devo scrive???? Allor Maroni che mi sembra che è governatore della Lombardia mandiamolo a fare il governatore della Campania o della Sicilia così all improvviso, cioè domani mattina!!! Per non dire le parole che ho sentito quando c’È stato il terremoto dell’Aquila, non ho sentito più niente di questi assessori, politici ( che fine hanno fatto se sono stai puniti )ma!!!!!!che hanno detto che era un gran cosa il terremoto cosiì le loro tasche diventavano gonfi di soldi!!!!! Io non lo so ma pensa pur di non dare le case ai profughi si inventa un lager per gli italiani!!!! Che intelligenza!!! Meno male che esistono e che la gente li vota!!!!!!!????????????

    1. Maria, ma prima di sparare cavolate, ti sei documentata ? Sei proprio certa che le intercettazioni sulla grandiosita del terremoto fossero di politici e assessori ? Ti informo che erano di alcuni imprenditori che ridevano al telefono frefigurando grossi affari sulla ricostruzione, sono stati condannati e stanno in galera. Inoltre, ti domando, se dovessi perdere tutto, ma proprio tutto, casa, lavoro a tal punto da non avere nemmeno un paio di mutande di ricambio, non accetteresti una proposta di rifarti una vita altrove ?

  5. Allora sai anche tu che stai facendo demagogia della peggior specie perché si dà il caso che siamo in Italia. E che sei italiano pure tu (ma forse pensavi di essere di purissima razza ariana). Insomma: hai detto una strepitosa, immane, fantastica cazzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.