Non ce la fanno proprio. Radio Maria scomunica il Vaticano: “Confermiamo tutto. E dopo il terremoto arriveranno altri castighi”

Il balletto continua. Ed è un balletto sulle macerie e sugli sfollati ballato da chi vorrebbe essere santo mentre invece continua a rimestare nel fango. Dopo l’intervento del Vaticano che aveva sconfessato Radio Maria e le sue teorie sul terremoto come punizione divina ora Radio Maria sconfessa il vaticano. Che squallore.

“Tutte le sventure sono castighi divini”. Padre Giovanni Cavalcoli, in un’intervista a Radio Capital, non si scusa per le frasi shock sul terremoto pronunciate a Radio Maria il 30 ottobre. Anzi, ribadisce: “Confermo tutto, i terremoti sono provocati dai peccati dell’uomo, come le unioni civili”.


Also published on Medium.

69 commenti su “Non ce la fanno proprio. Radio Maria scomunica il Vaticano: “Confermiamo tutto. E dopo il terremoto arriveranno altri castighi””

  1. il punto è che la gente crede pure al fatto che si dissociano, il vaticano con radio maria, radio maria con il prete…quando in realtà tutta la combriccola la pensano come il prete, la mentalità è quella…il fatto che si dissociano è solo parvenza

  2. Ma ad esempio, Adinolfi ?! Che è intervenuto dicendo che si cattivo giornalismo e accusando i giornali di aver frainteso le frasi e che il prete non le hai mai dette ?! Premesso che radio vaticana, radio Maria master etc non rientrano in nulla che mi riguardi , ma Adinolfi adesso cosa dirà? Incredibile mi domando come faccia ad avere uno stipendio uno così ..solo in Italia

  3. Pensavo che fosse indifendibile l’assurdità partorita da questi talebani. Invece leggo dei commenti di persone che difendono questa vergogna chiamata radio maria. Evidentemente l’idea che il terremoto sia la giusta punizione divina mandata in terra per via delle unioni civili è condivisa da questi cattolici. Ma non provate un senso di vergogna?

  4. Giulio Cavalli, da alcuni siti web, giornali e media, ho appreso che Radio Maria si è dissociata dalle affermazioni del prelato – questo si – che ha confermato le sue parole. Quindi, verifica bene prima di dire che “Radio Maria scomunica il Vaticano”, ne va della tua credibilità.

    1. Si è dissociato perché una stronzata del genere diventata di pubblico dominio è una vergogna. Il punto è che questi talebani della fede sono intimamente convinti delle loro affermazioni e se sono intervistati non riescono proprio a dissimulare.

    2. Carlo Ranocchia la info sulla dissociazione di Radio Maria è stata diffusa dopo la presa di posizione del Vaticano con relativa replica, è vero, ma c’è stata. Si tratta ora di sapere – ma Giulio Cavalli qui non lo dice – se la conferma delle sue parole da parte del prelato, sia stata fatta di nuovo su Radio Maria. Solo in questo caso si potrebbe supporre – ma un giornalista fa una telefonata e verifica, sempre! – che Radio Maria continui a dare voce a qualcuno “scomunicato” nelle sue parole dal Vaticano.

    3. Giulio Cavalli, ultim’ora: Il prelato Cavalcoli ha ribadito e confermato le sue affermazioni “scomunicate” dal Vaticano, e lo ha fatto in una intervista successiva a La Zanzara, e non di nuovo su Radio Maria. Ora che lo sai, potresti anche rettificare…..

    4. Che orrore, ho fatto un incubo o siamo tornati al medioevo? L´italia è il paese più retrogrado dell´europa, grazie anche alla chiesa che da sempre ha tenuto soggiogate le persone con il terrore dei peccati e la minaccia di atroci punizioni divine….gli uomini di “chiesa” hanno ampiamente dimostrato di essere i peggiori peccatori….eppure ancora molti a bere le loro sparate. Ma come non capire che questa istituzione di potere è a livello di un qualunque staterello corrotto e nulla ha da predicare. Se questi parrucconi seguissero il verbo del loro dio, dovrebbero predicare solo l´amore incondizionato.

    5. sono basita di come qualcuno abbia letto il mio post senza comprendere quale sia l’argomento….l’hastag è #informazionecorretta, non le parole del prelato Cavalcoli, che in verità si commentano da sole. Se una Radio di dissocia, e un giornalista come Giulio Cavalli continua a dire che Radio Maria “scomunica” il Vaticano…..la solidarietà tra colleghi significa anche richiamarsi a una deontologia professionale. Se non altro per contrastare alcuni esponenti del M5S che quando querelano giornali e giornalisti, poi ne approfittano per screditare l’intera categoria…..

    1. Emanuele, ma se ti sta sulle palle Giulio Cavalli, se ti infastidisce quello che dice, puoi tranquillamente non seguirlo. Se, legittimamente, non concordi con quanto scrive, puoi tranquillamente controbattere. Ma “dacci un taglio” no, è una ingiunzione fastidiosa, quasi quanto l’insinuazione “cosa pensi di ottenere”. Ritieni che Radio Maria abbia ragione? Esprimiti in tal senso, ravviva il dialogo. Ma permetti ad altri di dire come (bip) la pensano

    2. Emanuele, ma se ti sta sulle palle Giulio Cavalli, se ti infastidisce quello che dice, puoi tranquillamente non seguirlo. Se, legittimamente, non concordi con quanto scrive, puoi tranquillamente controbattere. Ma “dacci un taglio” no, è una ingiunzione fastidiosa, quasi quanto l’insinuazione “cosa pensi di ottenere”. Ritieni che Radio Maria abbia ragione? Esprimiti in tal senso, ravviva il dialogo. Ma permetti ad altri di dire come (bip) la pensano

    3. Emanuele Mazzulla ma stai zitto e vergognati tu e radio maria ! Siete una setta di pazzi fondamentalisti esaltati, peggio degli islamici, siete razzisti intolleranti pericolosi, siete contro tutto e tutti….persino contro il Papa e il vaticano! Pertanto non avete niente a che vedere con i principi della religione cattolica cristiana!! Quel coso…come si chiama….Livio Fanzaga il suo unico obiettivo è fare soldi, tanti soldi tenendo aperta quella schifezza di radio, anche ( e soprattutto) con i suoi discorsi deliranti e provocatori creati appositamente per questo unico scopo : aumentare l’audience dei poveracci che lo ascoltano, esattamente come radio padania….guarda caso !!

    4. Un dio caritatevole e misericordioso ma pure vendicativo…adorato da questi fascisti in tonaca, pregate ma per voi e non disturbate con i vostri deliri ma soprattutto, se veramente siete dei credenti pentitevi ma seriamente e fatevi una profonda analisi di coscienza.

    5. Emanuele Mazzulla prima di criticare e pensare ad attacchi e/o complotti contro la Chiesa; dovresti imparare prima a leggere gli articoli. Giulio Cavalli non sta attaccando la Chiesa; bensì ha fatto notare con questo suo articolo che quel personaggio squallido; non solo non si è pentito per le aberrazioni uscite dalla sua bocca; ma che continua imperterrito su altre emittenti a vomitare idiozie.

    1. Faustino Tarillo è la chiesa che ha dichiarato guerra alla laicità dello stato italiano e si intromette in ogni dove, anche sparando stronzate attraverso radio Maria salvo poi sconfessarsi uno con l’altro.
      Se stessero al loro posto nessuno gli direbbe nulla, te lo garantisco da atea praticante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.