Il Disabile Ideale e la penna di Iacopo Melio

Chi non conosce Iacopo Melio si prenda la briga di cercarlo, su fb o in google, per conoscere come la disabilità possa essere raccontata da un angolo inaspettato. Iacopo da tempo prova a rendere pop (e sapete quanto io ami questa parola nel suo senso più nobile) le battaglie dei disabili in Italia. Ora la sua penna s’è messa a scrivere anche per Fanpage:

«In una società sempre più confusa e disorientata, dove si è in continua ricerca di riferimenti e certezze, affibbiare etichette a ciò che è “diverso” da noi è senza dubbio un aiuto per le nostre sicurezze. Che poi, diciamolo, ciò che non conosciamo ci spaventa sempre un po’, e provare a dargli un nome, un colore o delle caratteristiche prefissate è anche una forma di demistificazione. Ecco perché voglio darvi 10 consigli per individuare il “Disabile Ideale”.

Sì, avete capito bene: abbattere le barriere culturali sarà facile con questa pratica guida! Imparerete a rapportarvi col magico mondo della disabilità senza più sentirvi inadeguati, anzi, vi convincerete del fatto che i vostri atteggiamenti siano corretti e vi sentirete subito persone migliori. In fin dei conti, da sempre si cerca di migliorare la propria identità sociale sentendoci quasi in dovere di determinare e giudicare quella altrui. Da oggi vi risparmierete un bel po’ di fatica con questo “Decalogo del Disabile Ideale”.»

Il suo articolo continua qui.


Also published on Medium.

9 Risposte a “Il Disabile Ideale e la penna di Iacopo Melio”

  1. adriano gregori dice: Rispondi

    Grazie, e scusa se commento così tardi, mi permetto di suggerire la vignetta di Vauro “veramente mi chiamo Filippo” secondo me è azzeccatissima e strepitosa. Complimenti sempre a te Claudio e a Iacopo, che vado subito a cercare su fb. Adriano Gregori Trieste

  2. Altroché. Il social in questo caso, ha mostrato l’anima , la vera Facebook di Jacopo. Personalmente no, guardo Jacopo Facebook. È un piccolo enorme gigante. Fa vivere la mia disabilita felice e colorata. Grazie Giulio. Grazie del tuo elogio.

  3. Che onore Giulio, grazie mille! :)

  4. ” ma soprattutto che non c’è niente di “prefissato” se non l’amore verso se stessi e ciò che si è, che dovrebbe diventare l’unica costante. Amore, anche per quell’equilibrio fragile e precario, così simile a ciò che tiene insieme tutte le cose più vere della vita, e che in fondo non è altro che la risposta migliore ad ogni nostra domanda più importante. L’umanità, così imperfetta ma bella da morire.” grande Iacopo <3

  5. Cavalli e Melio insieme, sono la prova provata che tutte le volte che avete detto “questo mondo fa tutto cacare” avete detto una stronzata

  6. Perché tutti siamo stati siamo e saremo dis – abili …. Sapevatelo !!!!!!

  7. Grandissimo #GiulioCavalli che diffondi il mito di #IacopoMelio grandissima persona pura arte e pura vis poetica e politica in un panorama di piattole e amebe

  8. Mi piace quello che scrive. Persona speciale e ammirevole ….

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.