Macron, il sessimo e la lezione del The Guardian

Zoe Williams per “The Guardian

Non desidero fare una analisi femminista del matrimonio di Emmanuel Macron, l’ultimo non fascista delle elezioni francesi, ma si sta esagerando con la storia dei 25 anni di differenza e del candidato all’Eliseo che sembra accompagnato dalla madre. Il “Daily Mail” ha scritto una bassezza tipo: «Il mondo non può prendere sul serio un cocco di mamma”, il Times parla di “First cougar all’Eliseo”.

Lei, Brigitte, 64 anni, lui, Emmanuel, 39. Quella che era la sua insegnante di francese è diventata sua moglie. Stanno insieme venti anni e i sentimenti sono autentici, non sono il risultato di una posizione di autorità dell’uno rispetto all’altro. Né del controllo dell’uno sull’altro. Questo gran parlare della loro relazione prova che sessismo e discriminazione su base anagrafica sono vivi e vegeti.

Qui i generi sono ribaltati (spesso è l’uomo ad accompagnarsi a donne più giovani e non scatena troppe chiacchiere) ma la donna, invecchiando, non ha vantaggi, al contrario, diventa la parte più debole. Se si disapprova una simile disparità di età, lo si deve fare per entrambi i sessi. La Macron sta lottando contro l’idea che una donna sia attraente solo se ha intorno ai 18 anni. Il cuore vuole ciò che vuole e di questi tempi dobbiamo combattere i fascisti.


Also published on Medium.

13 Commenti

    1. Srena Perretta l’ uomo vuole le adolescenti Perché egli è più incarnato della donna.
      A dimostrazione di ciò possiamo vedere che nella storia ci sono stati uomini artisti poeti scrittori inventori capi di stato e pochissime donne equivalenti.
      Il motivo non è per maschilismo, ma è dovuto al fatto che ‘ uomo essendo più incarnato, sa usare meglio la materia rispetto alla donna.
      Il compito della donna è di elevare l’ uomo mentre il compito dell’ uomo è di dare concretezza alla donna.
      Ora accade che nell’era del materialismo più sfrenato il maschio si butti ancora si più sul corpo, prediligendo quindi le femmine adolescenti, che ancora non hanno un’ anima ben sviluppata.
      A conferma di ciò possiamo vedere come la moda femminile oggi esalti il corpo, anziché altre qualità e le donne che puntano tutto sul proprio corpo e usano quegli accessori quali tacchi a spillo e abiti aderenti e corti in realtà sono molto ” maschili” e tendono a portare l’ uomo verso il basso stimolando così ancora di più il materialismo.
      Tutto ciò lo trovi meglio spiegato sul sito di Archiati nella conferenza ” il maschile e il femminile”

  1. In realtà fa scandalo solamente quando è l’ uomo più giovane della donna.Da una donna ci si aspetta che si dedichi più all’ animo che al corpo, a differenza degli uomini per i quali conta più il piano fisico.
    Se le donne corrono dietro a uomini più giovani, vuol dire che è saltata l’ essenza della femminilità e allora sono guai, perché perlomeno uno dei due che ragiona con la testa è necessario.
    Gli uomini si tenessero pure le loro 18enni che le donne vere non hanno bisogno di un maschio così da ostentare

  2. Maria Ausilia Chiaramonte

    senti Giulio, io sono d’accordo sull’accoglienza degli immigrati, sui soccorsi umanitari in mare non a fini speculativi, sulle relazioni a due nelle quali anche la donna possa essere molto più grande del proprio uomo, ma sono ferma e convinta su un punto, e su questo mi trovo d’accordo con Salvini e con la Le Pen, che “buoni si, ma fessi no!”
    Stanno arrivando troppi immigrati e soprattutto di religione musulmana, in un paese come l’Italia che è il centro del cattolicesimo. A Parigi gli attentatori del giornale Charlie Hebdó venivano dai quartieri stessi della città, stracolmi di musilmani integralisti e simpatizzanti del Califfato ISIS e dove i Servizi Segreti hanno rilevato depositi clandestini di armi! Che cosa vuoi o volete difendere???? Piuttosto sono necessari controlli strettissimi a tappeto e massima all’erta anche ai confini! Giá bastano i mafiosi e assassini folli di vario genere!! Ci mancavano anche i terroristi islamici per completare l’opera!!!! Alle prossime elezioni amministrative voterò di sicuro Lega Nord e se fossi in Fra CIA voterei Marie Le Pen!!

  3. Sicuro che non faccia più ridere, per alcuni, o crei più disapprovazione, per altri, il fatto che fosse la sua insegnate del liceo, piuttosto che la differenza d’età in sè? Se domani si candidasse a qualsiasi carica un uomo di 50 anni ex professore, che stia con una sua ex allieva di 24, dici che non farebbe scandalo? E comunque a Cofferati, per esempio, non è che l’abbiano fatta passare proprio liscissima…

  4. un servo dei banchieri rothschild come renzi berlusconi monti, letta.. . La gente si divide sul padrone da cui farsi fottere perchè incapace di vedere oltre se stessa, impegnandosi nella partecipazione divenendo padrone di se stessa.

    1. Chiaro, i nostri banchieri e sfruttatori li vogliamo ariani, mica quegli ebrei dei Rothschild!
      Sigh, ma piantatela con ‘sta storia… che qualunque tentativo di criticare il capitalismo viene immediatamente rovinato dall’associazione con queste stronzate…

    2. Antonio Scendrate sei ignorante ed uno che usa la questione razziale per motivare le sue argomentazioni anche razzista. Se ignori il nesso tra bankieri ed establishment politico informati. Che non è che siccome uno è ebreo necessariamente sia vittima della storia come ti hanno fatto credere facendoti il lavaggio del cervello. Io il fatto che siano ebrei o meno non l’ho menzionato affatto. Quindi le questioni razziali sei tu a propinarle

Rispondi