Rolex e bambini dell’asilo al governo

La sottosegretaria al Ministero dei Trasporti Simona Vicari risulta indagata per un Rolex. E la notizia fa già ridere così, per la goffaggine e la tragicità di una classe dirigente che si scioglie di fronte a un orologio. Ma già che colpisce e va riportata è la frase della Vicari (che si è dimessa) ai giornalisti:

“Ho letto sulle agenzia che sarei accusata di corruzione. Ma di che parliamo? – ha detto al Corriere della sera – Quel’orologio riguarda rapporti con le persone che uno ha a prescindere. Dalle intercettazioni si capisce benissimo che si tratta di un regalo di Natale. Poi sì, io ho chiamato per ringraziare. Ma se lo avessi fatto per corruzione, secondo lei avrei ringraziato?”.

L’addio della Vicari potrebbe non essere indolore per il governo. Dopo essersi difesa, l’ex sottosegretaria passa all’accusa e che accusa: “Voglio dirle un’altra cosa – ha aggiunto al Corriere – anche se può suonare un po’ antipatico. Ci sono ministri che hanno preso non uno, ma tre Rolex e sono ancora in carica”.

Ecco.


Also published on Medium.

48 commenti su “Rolex e bambini dell’asilo al governo”

  1. Ma i Rolex? Oggetto da tamarri come le Audi, senza offesa per i trademark…
    È questo il livello per cui si mettono a rischio?!?
    Meglio Scaiola, un appartamento vista Colosseo, pure a sua insaputa, dimostra maggiore qualità di “lifestyle”…

  2. Più che una considerazione, la signora sembra lanci un messaggio mafioso, “attenti che so, e se parlo qualcuno si fa male…”. E la strategia difensiva, Craxi insegnava, “tutti rubano nessun ladro” lascia il tempo che trova. Diceva Giorgio Bocca che se tutti orinano contro i muri saremo anche più liberi, ma avremo trasformato il mondo in un cesso

  3. Non sanno più neanche dare un prezzo alla corruzione. Se ti fai corrompere, devi avere di che pagare gli avvocati e mantenere la famiglia mentre sei dentro o bandito da incarichi pubblici, minimo… La corruzione COSTA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.