#Left: cosa ci abbiamo messo dentro

DIRITTI MINORI

Dalla parte dei bambini e degli adolescenti – L’editoriale di Simona Maggiorelli

Minori non accompagnati che finiscono nel quadro normativo del ministero della giustizia, dopo aver rischiato la vita in mare per arrivare in Italia. Bambini contesi e usati come arma di ricatto dai propri genitori nelle cause di divorzio. Ragazzini usati come manovalanza di strada dalla criminalità organizzata. Realtà molto diverse fra loro. Ma tutte, in vario modo, li espongono a traumi e lesioni psichiche, in un momento delicato e cruciale del loro sviluppo. Accade in nome di una cultura politica che li considera “adulti in miniatura”, negando le loro esigenze affettive e di crescita. È questa idea di giustizia punitiva, che impone la pena come espiazione di una colpa, a innervare la proposta riforma della giustizia minorile ora al vaglio del Senato in commissione Giustizia. Nata per rendere più efficiente e meno dispendioso il processo civile prevede l’inserimento dei tribunali minorili nei tribunali ordinari (con una sezione speciale dedicata ai minori.) E si può facilmente immaginare quanto, nel quadro di una giustizia ingolfata come quella italiana, i minori possano trovare un valido ascolto. Dopo l’alzata di scudi di Magistratura democratica e di moltissime altre organizzazioni di operatori e associazioni di tutela dei minori, il ministro Andrea Orlando ha promesso di stralciare dalla riforma la norma relativa alla revisione del ruolo delle corti di giustizia dedicate ai minorenni, «in attesa di una riflessione più approfondita sul tema». Con questa storia di copertina intitolata “Diritti minori” vorremmo dare anche noi un contributo sottolineando l’urgenza di un cambio di paradigma nella cultura giuridica che sempre più deve mettere al centro l’interesse del bambino, liberandosi da una millenaria negazione della sua realtà e identità che affonda le radici nel pensiero greco-romano e cristiano.

copertina
Figli di uno Stato minore

di Donatella Coccoli

«Il giudice mi ha ridato il futuro»

di don. coc.

Minori non accompagnati, la legge c’è solo sulla carta

di Leonardo Filippi

Compiere diciotto anni ed essere lasciato per strada

di Giulio Cavalli

Quando l’orco è un leader di Comunione e liberazione

di Federico Tulli

Reati minorili, sintomi da curare non da punire

di Maria Gabriella Gatti


Politica
Il Pd si è perso l’antifascismo per strada

di leo. fil.

Medio Oriente
Il popolo invisibile degli arabi israeliani

di Umberto De Giovannangeli

Medio Oriente
Un conflitto tra identità diverse

di Chiara Cruciati

Chiesa cattolica
Le spine del cardinale Pell

di Elena Basso

L’inchiesta
Indottrinati dall’Isis bambini vittime due volte

di Michela AG Iaccarino

Cina
Lo stile neocoloniale di Pechino

di Andrea Pira

Il caso
Da Telemaco a Candide. Miller vs Recalcati

di Domenico Fargnoli

Patrimonio archeologico
Quer pasticciaccio brutto dell’arena der Colosseo

di Simona Maggiorelli

Arte e Scienza
Così Galileo migliorò la qualità del suono

di Pietro Greco

Cinema
I nuovi zombie sono i razzisti

di ele. bas.

Musica
Valelapena ascoltare il nuovo Roy Paci

di Alessandra Grimaldi


le rubriche

Left Quote

di Massimo Fagioli

Editoriale

di Matteo Fago

Vaurandom

di Vauro

Parere

di Maurizio Brotini

Parere

di Mauro Romanelli

Parere

di Francesca Bellino

Arte

di Simona Maggiorelli

Libri

di Filippo La Porta

Teatro

di Massimo Marino

Tempo liberato

Community

Rispondi