Ci ha azzeccato, Gramsci

Il fascismo si è presentato come l’anti-partito, ha aperto le porte a tutti i candidati, ha dato modo a una moltitudine incomposta di coprire con una vernice di idealità politiche vaghe e nebulose lo straripare selvaggio delle passioni, degli odi, dei desideri. Il fascismo è divenuto così un fatto di costume, si è identificato con la psicologia antisociale di alcuni strati del popolo italiano.

 

(Antonio Gramsci, L’Ordine Nuovo, 26 aprile 1921)


Also published on Medium.

53 Commenti

  1. beh, “azzeccato” è una parola grossa: ce l’aveva sotto gli occhi, al massimo è cronaca, non certo “divinazione”.
    Da quando ci siamo conosciuti, la tua “sinistra” ha vinto le elezioni, s’è intascata poltrone incostituzionali e passata all’opposizione in silenzio e in buon ordine, mentre il mitico Ambrosoli s’è lanciato sulle potenti poltrone dei banchieri, dove siede anche il simpatico Sala da anni, con Pisapia che nel frattempo si allea con Alfano. L’ordine nuovo a cui forse vorresti alludere, è cominciato ufficialmente nel 1992 (se non nel 78 con Moro)

  2. Ma solo perchè la gente è stanca di vedersi portar via la serenita’ la tranquillita’ il lavoro di poter girare tranquilli per le citta’ di poter uscire di sera come donna senza essere stuprata etc etc Tutto questo devono essere considerati RAZZISTI ? Ma voi non avete capito un cazzo, avete l’ incubo del FASCISMO che vi perseguita.

Rispondi