Il genio di Facebook. E i numeri di una deriva

Lui si chiama Antonio Di Santo e dal suo profilo Facebook si intuisce solo che ha lavorato come direttore generale presso un’azienda ospedaliera di Parma. Ma non è questo che ci interessa. Antonio Di Santo, come molti di noi, è uno dei tanti frequentatori di social che ha capito benissimo come la vitalità sia spesso il giusto termometro di quello che è stata elegantemente ribattezzato come “analfabetismo funzionale” marche in realtà è più facilmente riconducibile al cretinismo.

Antonio sul suo profilo Facebook ha condiviso una sua foto. Una foto palesemente sua: ci si mette un secondo a notare che la sua immagine del profilo e la fisionomia dell’uomo ritratto nella foto sono la stessa persona. Ci arriverebbe anche un pollo.

E invece.

Come didascalia alla foto (che lo ritrae) ha scritto:

«Questo è Augusto Boldrini ed è il cugino della Presidente della Camera Laura Boldrini. Pur avendo solo la 5° elementare è stato assunto nella segreteria dell’ufficio verifiche atti di Palazzo Chigi e guadagna e guadagna 37.000€ al mese e nessun telegiornale ne parla… VERGOGNA!!!»

E sotto l’immancabile CONDIVIDI SE SEI INDIGNATO.

Voi penserete che nessun cretino potrebbe pensare credibile una cosa del genere. Che nessun cretino potrebbe davvero credere a uno stipendio di 37.000€ al mese per un qualsiasi funzionario.

E invece.

Mentre scrivo, il post di Antonio Di Santo conta circa 55.000 condivisioni, 610 commenti e un migliaio di reazioni. Commenti come “Non meritano commenti persone cosi ,fare i fatti……“, decine di “che schifo“, “a zappare la terra deve andare“, “bhe non peggio degli aumenti della raggi ai suoi collaboratori,per avere una citrà,nella merda totale“, “Si doppia vergogna!!!! Schifosi e noi che ci arrabbattiamo giorno per giorno!!!! Mah!!!😠“, “Queste politichi bastardi anno portato alla rovina la bella ITALIA“, “Sono più VERGOGNOSI i milioni di persone che se avessero l’opportunità di essere al suo posto accetterebbero ad occhi chiusi. MA PIANTATELA CON QUESTE CAGATE 💩💩💩“, ” un altro cornuto come l’altro della settimana scorsa cugino della Boldrini la più zoccola dellitalia colpo grosso e finito ma lei continua a fare la mignotta con i neri ,li ha provati quando lavorava a colpo grosso se ricordate lei già era zoccola da giovane adesso e baldracca al senato siamo robinati” (scritto proprio così, eh), “io sono disgustato di questo governo di ladri” e così via. Fino al geniale: “L’ennesima stronzata e l’ennesimo stronzo. Fa bene Boldrini a denunciare penalmente questi soggetti.” di chi non capisce che si tratta di una provocazione.

Se volete leggervi tutti i commenti li trovate qui.

Poi, beh, le conclusioni oggi tiratele voi.

Buon giovedì.

(continua su Left)

Rispondi