A 94 anni fa costruire una piscina per i bimbi del quartiere: “Troppo silenzio dopo la morte di mia moglie”


Keith Davison è rimasto vedovo e si è ritrovato schiacciato dal lutto, dal vuoto e dal silenzio. Per questo ha fatto costruire una piscina nel proprio giardino per metterla a disposizione di tutto il vicinato. Ora i suoi “nipoti” sono tutti i bambini del quartiere. E la solitudine ne è uscita sconfitta.
Continua a leggere

Rispondi