Il boss diventato allenatore di calcio: Natale Iannì, un mafioso sulla panchina di Eccellenza


Il nuovo tecnico della Reggiomediterranea (squadra calabrese che gioca in Eccellenza) è un condannato per mafia in primo e in secondo grado in attesa del giudizio della Cassazione. Secondo gli inquirenti sarebbe un elemento di spicco della cosca Caridi-Borghetto-Zindato. Ma qualcuno, evidentemente, crede che abbia qualcosa da insegnare ai giovani calciatori.
Continua a leggere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.