Caro Berlusconi, le “pulizie dei cessi” te le facevano gli amici e le figlie di Mangano

Altro che lavoro adatto agli odiati avversari del Movimento 5 Stelle. La “pulizia dei cessi“, dalle parti del Biscione, era affare degli amici di Vittorio Mangano. E non è una metafora: negli anni Novanta le pulizie negli uffici di Publitalia le faceva un gruppo di cooperative di servizi basate a Milano e gestite dai messinesi Natale Sartori e Antonino Currò, che da diverse inchieste risultano essere stati in rapporti di amicizia con lo “stalliere” di Arcore condannato per mafia, morto nel 2000, e con l’allora braccio destro di Silvio Berlusconi Marcello Dell’Utri, ex numero uno della concessionaria pubblicitaria di Fininvest, cofondatore di Forza Italia, in carcere dal 2014 per concorso esterno in associazione mafiosa e appena condannato anche per la trattativa Stato-mafia.

Un legame anche lavorativo, visto che le tre figlie di Mangano – Cinzia, Loredana e Marina – erano amministratrici di una delle coop della galassia di Sartori, che offrivano oltre alle pulizie pure servizi di facchinaggio, trasporto merci e movimentazioni di magazzino.

Sartori e Currò furono arrestati una prima volta nel 1999 con l’accusa di associazione per delinquere di tipo mafioso, traffico di droga e concussione. Per questi reati furono assolti e l’inchiesta sfociò solo in due condanne per reati minori.

Quattro anni dopo, nel settembre 2013, Cinzia Mangano e il cognato Enrico Di Grusa, marito di sua sorella Loredana, furono invece arrestati nell’ambito di un’altra indagine della Dda di Milano sulla stessa rete di cooperative. Nel 2014 la Mangano è stata condannata a sei anni e quattro mesi solo per associazione a delinquere semplice. Nel 2015 la condanna è stata confermata in appello.

(fonte)


Also published on Medium.

34 pensieri su “Caro Berlusconi, le “pulizie dei cessi” te le facevano gli amici e le figlie di Mangano

  1. Sempre orgoglioso di seguirTI. Ma leggendo l’articolo lo sono molto, ma molto di più. Forse qualche residua speranza questo povero Paese ce l’ha, sperando che prenda coscienza che il suo tessuto socio culturale è enormemente più lacerato di quello della Grecia. Un caro saluto

  2. Ma non facciamo polemiche inutili, ci sono ben 3 sentenze della Cassazione cche assolvono Berlusconi e co. Su questi stessi fatti. Sono fatti antecedenti il 1993. Il pm De Matteo farà la stessa fine di Ingroia. Sono persone accecate dall’ odio non degne di fare i magistrati.

    1. Giulio Cavalli purtroppo lo sanno tanti…altri lo adorano come Anubi e di lui non sanno NULLA..lo adorano e BASTA!….E sono le stesse/blu stessi che vedono SOLO Mediaset….e i suoi programmi depravati….sono i milioni di italiani che NON LEGGONO NULLA!!!…..

    2. Io dono una semplice maestra in pensione ..(42 anni. di lavoro..legge Fornero….vedova….reddito medio-basso).ma cerco di capire i personaggi leggendo la loro biografia….tutti… (compreso il Che…Elvis…Morrison….)solo così mi faccio un’idea dell’UOMO/ o DONNA prima di giudicare….

    3. Renato Deidier errore….leggo di tutto …poi mi faccio un’opinione….nel bene e nel male…..Ma quando approfondisci varie informazioni. provenienti da diverse fonti .e le colleghi tra loro….capisci MOLTE COSE!!È IL METODO STORICO,IN FONDO. …Si insegna ai bimbi di 3^ elementare..e l’offesa alla categoria di onesti lavoratori dei servizi…COMPLETA L’IMMAGINE DI TALE PERSONAGGIO:SONO QUELLI CHE LO VOTANO,IN FONDO…PERSONE SEMPLICI CHE SI LASCIANO PLAGIARE DAL SUO SORRISO A 50 DENTI (FINTI…COME TT IL RESTO)

    4. Delli Paoli Giuseppe e chi lo nega? qui si parlava del processo stato/mafia per fatti antecedenti il 1993 prima che scendesse in politica e da cui in ben tre processi è stato assolto con sentenza definitiva della Cassazione.

    5. Antonya Mont tu sei la classica oca di sinistra ,pseudo intellettuale da due soldi ,non conosci ne’ i fatti,ne’ il diritto ,stai zitta che fai una figura migliore.

  3. Questa retorica contro le persone addette alla pulizia é ributtante. É un lavoro serio. E tutti quanti perdiamo liquami dal culo, nonostante le nostre foto instagram dicano il contrario. Sono centinaia di migliaia le persone che puliscono i cessi. E votano. E non dovrebbero essere egualiate a Mangano&Co. sottointende la squalifica morale che si attribuisce a quel lavoro.

    La sentenza palesa lo schifo di un Stato che é ben superiore ad un gabinetto imbrattato.

  4. Che comunque erano molto più qualificati di questi quattro scalzacani di grillini. Inabili anche a pulire i cessi. Abili soltanto ad essere mantenuti da noi al Parlamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.