I ragazzi, le scuole e Santamamma

Quando si dice che sono loro la speranza, riferendosi ai ragazzi delle scuole, mi viene in mente la sensazione che mi coglie ogni volta che ho presentato Santamamma davanti a loro. Così curiosi, così brillanti, così affamati. E ogni volta me ne stupisco. Per questo non mi stupisce che poi, come i ragazzi del Liceo Poerio di Foggia, scrivano interviste e recensioni che profumano di buono in modo inarrivabile per tanti critici incensati. Grazie, ragazzi.

Ecco qui il numero del giornale della scuola dedicato a Santamamma, ecco come scrive questa generazione che qualcuno descrive come già fallita:

Cavalli-al-Poerio-1

3 Risposte a “I ragazzi, le scuole e Santamamma”

  1. ti stupiscono i commenti al Liceo?!? Che risponderesti se una bimba di 7 anni ti dicesse che ha parlato del fidanzatino alla mamma, ma non al papà, perchè non è ancora pronto, è troppo geloso … marbon49.xoom.it

  2. È un libro commovente, la storia di un bambino cresciuto intorno ad un buco. Alle ultime pagine avevo le lacrime che scendevano da sole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.