I ragazzi, le scuole e Santamamma

Quando si dice che sono loro la speranza, riferendosi ai ragazzi delle scuole, mi viene in mente la sensazione che mi coglie ogni volta che ho presentato Santamamma davanti a loro. Così curiosi, così brillanti, così affamati. E ogni volta me ne stupisco. Per questo non mi stupisce che poi, come i ragazzi del Liceo Poerio di Foggia, scrivano interviste e recensioni che profumano di buono in modo inarrivabile per tanti critici incensati. Grazie, ragazzi.

Ecco qui il numero del giornale della scuola dedicato a Santamamma, ecco come scrive questa generazione che qualcuno descrive come già fallita:

Cavalli-al-Poerio-1

3 Risposte a “I ragazzi, le scuole e Santamamma”

  1. ti stupiscono i commenti al Liceo?!? Che risponderesti se una bimba di 7 anni ti dicesse che ha parlato del fidanzatino alla mamma, ma non al papà, perchè non è ancora pronto, è troppo geloso … marbon49.xoom.it

  2. È un libro commovente, la storia di un bambino cresciuto intorno ad un buco. Alle ultime pagine avevo le lacrime che scendevano da sole

Lascia un commento