Rossella Muroni, in piedi, e il Decreto Sicurezza si sbriciola

E una donna (chissà che schiaffo per questo governo così muscolare e maschilista) che ferma un pullman e lo costringe alla retromarcia è il primo forte gesto d’opposizione, fisico e tangibile, che molti aspettavano da un po’. La chiamerebbero disobbedienza civile se andasse ancora di moda usare i vecchi termini della storia della democrazia, la chiameranno sceneggiata quelli che ormai hanno fatto dell’irrisione dell’avversario l’unico punto di contatto con l’opposizione.

continua su: https://www.fanpage.it/rossella-muroni-in-piedi-e-il-decreto-sicurezza-si-sbriciola/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.