Grillo, ora non fare il ridicolo moralizzatore illuminato che prende le distanze: sei tu che hai aizzato la folla

Caro Beppe, l’odio chiama odio, l’odio ha sempre fame. I tuoi contestatori ti riversano la stessa indignazione che tu hai insegnato ad allevare, con la differenza che non bastano le scuse. Il mio commento per TPI.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.