PD, il partito del silenzio. E intanto Giulio Regeni muore ancora


Non bastava il silenzio sulla vicenda Regeni e sulla vergognosa rimozione degli striscioni da parte della Lega in nome dei buoni rapporti con l’Egitto: il PD tace anche sulla vicenda della Sea Watch consapevole di avere delle colpe nel precedente governo. Eppure basterebbe dire “abbiamo sbagliato e ora abbiamo intenzione di cambiare”. Ma niente.
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.