Conte bis e la cortesia che diventa servilismo


Sia chiaro: la politica è l’arte della mediazione e della capacità di cogliere le occasioni che si presentano e qui nessuno dice che sia giusto o sbagliato impuntarsi sul nome di Conte per fare saltare la possibilità di un governo che difficilmente potrebbe fare peggio di quello partecipato dalla Lega ma piuttosto si discute del fatto che ci si potrebbe sedere intorno a un tavolo per compiere le trattative anche senza esagerare nella celebrazione come eroe di colui che prima era il peggior nemico.
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.