Infermiere suicida nei bagni di un ospedale, l’allarme: “Col Covid in aumento disagio psicologico”


Un infermiere 37enne che lavorava nel reparto Covid di un ospedale lombardo si è suicidato nei bagni della struttura. È purtroppo solo l’ultima di analoghe tragedie che hanno coinvolto il personale sanitario impegnato contro il Coronavirus. Secondo un’indagine condotta dall’Università Statale di Milano su 650 sanitari ed effettuata durante l’emergenza Covid, 4 su 10 hanno manifestato disagi psichici. Il consigliere regionale De Rosa (M5s): “Regione Lombardia metta a disposizione, gratuitamente, un sostegno psicologico per professionisti, famiglie, giovani e chiunque abbia vissuto la segnante esperienza del Covid”.
Continua a leggere

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.