Anna Paola Concia

A proposito di Letta, diritti e olimpiadi

Vale la pena leggere l’intervista a Ivan Scalfarotto e Anna Paola Concia:

SCALFAROTTO: “Nascondersi dietro l’Onu è veramente ridicolo. Se fai la lista di chi va e di chi non va a Sochi, il risultato è solo imbarazzante. A Merkel, Obama, Cameron e Hollande non è bastata la presenza di Ban Ki-moon”.

CONCIA: “Rimango senza parole. Non c’è proprio bisogno di nasconderci dietro qualcuno. Quello che conta è che il premier italiano va allo show di Putin e i capi di Stato delle principali democrazie del mondo invece se ne restano a casa. Il resto, lo ripeto, sono giustificazioni inconsistenti e tardive”.

La trovate qui.

Bestiario omofobo

omofobia“Gli omosessuali? La tolleranza ci può anche essere ma se vengono messi dove sono sempre stati… anche nelle foibe”
Giancarlo Valmori (assessore all’ambiente di Albizzate)
Settembre 2008

“Boom dell’omosessualità? Se le ragazze la dessero meno… Il recente boom dell’omosessualità e soprattutto della prostituzione maschile con travestiti e viado, a mio avviso, è dovuto all’eccessiva disponibilità delle ragazze di oggi, al fatto che la danno via troppo facilmente”.
Filippo Berselli (Senatore Pdl)
Settembre 2008

“Parcheggi gratis per le famiglie, esclusi stranieri e coppie di fatto”
Roberto Anelli (sindaco di Alzano)
Dicembre 2009

“Se i miei figli fossero gay sarei preoccupata”
Daniela Santanchè
Marzo 2010

“Nella vita penso si debba provare tutto tranne due cose: i culattoni e la droga”
Renzo Bossi
Aprile 2010

“Essere gay? E’ come non pagare le tasse”
Rocco Buttiglione
25 Ottobre 2010

“Meglio guardare le belle ragazze che essere gay”
Silvio Berlusconi
2 Novembre 2010

Anna Paola Concia raccoglie il peggio qui.

Giulio Cavalli a Crema, prima stagione del Caffè Politico

CREMA – Camila Raznovic, Alberto Lo Presti e Giulio Cavalli per iniziare. Poi Fiamma Nirenstein, Alessandra Mussolini, Anna Paola Concia, Giovanni Bignami, Emilio Carelli, Massimo Cacciari e Sergio Romano. Sono nomi importanti quelli che la neonata associazione Caffè Politico ha scelto per la sua prima stagione di incontri. Da ottobre a giugno, una volta al mese, all’ora dell’aperitivo o subito dopo cena, il Caffé Gallery di via Mazzini accoglierà scrittori e sociologi, giornalisti e politici.

A riceverli sarà un gruppo di ragazzi attratti dalle dinamiche politiche, desiderosi di condividere la loro passione con altri coetanei e di confrontarsi con il mondo adulto. «Vogliamo superare le barriere che si frappongono tra il mondo dei ragazzi e quello della politica» avevano spiegato nelle scorse settimane Paolo Beretta, Giacomo Tiranti, Simone Schiavini e Jacopo Bassi, alcuni dei fondatori del progetto. L’idea iniziale si è trasformata ora in un programma vero e proprio, fatto di nomi e di date. Si inizierà giovedì 14 ottobre, alle 18.30, con la scrittrice e presentatrice tv Raznovic. (30 settembre 2010)

http://www.cremonaonline.it/crema-prima-stagione-del-caffe-politico-1.53690