Platì: il parroco e il favoreggiamento ecclesiastico alla mafia

(Papa Francesco ha scomunicato i mafiosi ma dovrebbe dare un’occhiata anche ai suoi parroci. Forse. L’articolo di Lucio Musolino) “La Chiesa deve dire di no alla ‘ndrangheta. I mafiosi sono scomunicati. La ‘ndrangheta è questo: adorazione del male e disprezzo del bene comune. Questo male va combattuto, va allontanato. Bisogna dirgli di no”. Le parole…Continua la lettura di Platì: il parroco e il favoreggiamento ecclesiastico alla mafia

‘Ndrangheta «Parco Sud»: cade in Cassazione il 416 bis per i Barbaro-Papalia

Notizie dal fronte per i signorotti di Buccinasco: «La pronuncia, a seguito dei ricorsi proposti dalle difese, era stata in parte (per il solo art. 416 bis, associazione mafiosa) annullata dalla Prima sezione penale della Corte di Cassazione, con rinvio ad altra Sezione della Corte d’Appello di Milano che in sede di rinvio ha completamente…Continua la lettura di ‘Ndrangheta «Parco Sud»: cade in Cassazione il 416 bis per i Barbaro-Papalia

A Platì dove abdica la politica

Platì, Calabria, Italia. Paese di ‘ndrangheta, qui comandano gli uomini del clan Barbaro nonostante molti di loro abbiano base nella lombardissima Buccinasco. A Platì le elezioni non si terranno: nessun candidato a sindaco. La politica abdica nei suoi territori più bui. Come si chiama: resa. Si dice resa. Ed è roba da omuncoli.  La politica,…Continua la lettura di A Platì dove abdica la politica

Le cosche e il re delle discoteche: insieme a Milano

E’ finito in carcere Silvano Scalmana, l’ex re delle discoteche milanesi considerato in rapporti con la cosca ‘ndranghetista dei Barbaro-Papalia. Secondo la Direzione distrettuale antimafia del capoluogo lombardo, l’imprenditore – già agli arresti domiciliari perché imputato di bancarotta fraudolenta – si è rivolto aimammasantissima per intimidire tre dipendenti chiamati a testimoniare nel processo a suo carico dove, oltre alla bancarotta…Continua la lettura di Le cosche e il re delle discoteche: insieme a Milano

Aspettando il grande capo Rocco Papalia

Viale del Buon Cammino, civico 19. Carcere di Cagliari. Le due del 23 aprile 2011. Un uomo ha appena varcato il portone d’ingresso. In strada respira il profumo dei pini marittimi. Il sole lo colpisce agli occhi. Abbassa lo sguardo. Lo rialza. Si stringe nella giacca. Poi gonfia il petto. Si sente libero come non lo…Continua la lettura di Aspettando il grande capo Rocco Papalia

La pericolosità delle droghe leggere

Francesco Perre, di 44 anni, affiliato alla cosca Barbaro della ’ndrangheta, condannato in via definitiva a 28 anni di reclusione, era latitante dal 1999 ed era inserito nell’elenco del Ministero dell’Interno dei ricercati più pericolosi. Perre è stato bloccato mentre innaffiava la coltivazione di canapa indiana composta da oltre duemila piante, tra Palizzi Superiore e…Continua la lettura di La pericolosità delle droghe leggere

La ‘ndrangheta che costruisce i tribunali

E’ la metafora di un paese. Più di qualsiasi altra analisi.

Bollate, giovedì 14 ottobre: NO MANDALARI DAY. Fuori la mafia!

Un losco figuro si aggira per le campagne lombarde. Ha la lingua lunga (e intercettata) ed è il nuovo che avanza della ‘ndrangheta lombarda. I nuovi boss che si nascondono sotto il tappeto. Ad ascoltarli fanno tenerezza. Lontani anni luce dall’icona del boss tra cacchette di capra e ricotte che scriveva in codice sui pizzini…Continua la lettura di Bollate, giovedì 14 ottobre: NO MANDALARI DAY. Fuori la mafia!

Cavalli in Regione sulle mafie: per voi non c’è più posto

L’intervento di Giulio Cavalli Consigliere Regionale della Lombardia durante il Consiglio Regionale straordinario sulle infiltrazioni mafiose in Lombardia. http://www.youtube.com/watch?v=iAC6ibADj5E Seduta del 05/10/2010 Arg. n. 2 – ODG – Dibattito in tema di infiltrazioni mafiose in Lombardia). PRESIDENTE Ha la parola il Consigliere Cavalli. Ne ha la facoltà. CAVALLI Giulio Grazie. Faccio questo intervento in una…Continua la lettura di Cavalli in Regione sulle mafie: per voi non c’è più posto

Giulio Cavalli (IDV): Maullu dichiari di rifiutare i voti della ‘Ndrangheta

Milano 11/03/2010 “Maullu dichiari di rifiutare i voti della ‘Ndrangheta e di essere disponibile e in prima linea, se eletto, nella battaglia contro gli interessi criminali del clan Barbaro-Papalia e le altre cosche sul territorio lombardo” ha dichiarato Giulio Cavalli, candidato indipendente per le Regionali in Lombardia nella lista di Italia dei Valori, in riferimento…Continua la lettura di Giulio Cavalli (IDV): Maullu dichiari di rifiutare i voti della ‘Ndrangheta