Donato, il vigile che vide la mafia a Brescello prima di tutti. E ci ha rimesso il lavoro


Donato Ungaro è stato vigile per il comune di Brescello e collaboratore di alcune testate della zona: per primo ha scritto di mafia, attentati, minacce e collusioni. tieni anni prima che l’operazione Aemilia svelasse gli interessi della ‘Ndrangheta in quella zone e che proprio il comune di Brescello venisse sciolto per mafia. Lui ha perso il lavoro (e le collaborazioni giornalistiche) ma nessuno gli ha chiesto scusa. E, nonostante la Cassazione gli abbia dato ragione, si ritrova a guidare i bus di linea a Bologna.
Continua a leggere

Giuseppe, il gommista di Arcore che dà una seconda chance al dipendente infedele


Ad Arcore un gommista ha subito un furto a cui ha partecipato anche un suo collaboratore ma ha deciso di tenerlo con sé. “Ha la mia piena fiducia. Non mi sono mai pentito: ho fatto bene a dargli un’altra occasione”, ha dichiarato in tribunale durante il processo per furto.
Continua a leggere

Nuova Zelanda, Sarah trascina il governo in tribunale: “Non fate abbastanza per il clima”


Sarah Thomson, studentessa neozelandese, porta in tribunale il governo del suo paese. Chiede misure più stringenti contro il riscaldamento globale rispetto agli accordi che la Nuova Zelanda ha preso nell’accordo di Parigi. Oggi inizia il “processo”.
Continua a leggere

Nel rogo di Londra è morta anche l’arte: addio a Khadija: le sue opere in mostra a Venezia


Nel rogo della Grenfell Tower di Londra è morta anche Khadija Saye, la fotografa londinese di origine gambiana che dopo un’adolescenza difficile stava riuscendo a farsi notare a livello internazionale per la sue opere. Le sue foto sono esposte alla Biennale di Venezia. E l’incendio di Londra, a 25 anni, se l’è portata via.
Continua a leggere

Como, Feltrinelli contro Salvini: espone libro “Welcome to Italy” in vetrina dopo comizio


Salvini arriva a Como per un comizio in appoggio al candidato sindaco e come al solito spara contro i migranti. La libreria Feltrinelli mette in vetrina la “Guida per rifugiati e migranti” e si scatena il pandemonio sui social. Eppure prendere posizione, di questi tempi, è indispensabile.
Continua a leggere

Giulia, il suo cuore nuovo e la battaglia per la donazione degli organi


Giulia Bazzichi ha lanciato una petizione per chiedere che anche in Italia valga il principio del silenzio-assenso per la donazione di organi. Intanto ha ricevuto il suo cuore nuovo. Ma non ha intenzione di fermarsi.
Continua a leggere

Il ragazzo che ha fabbricato 800 orsacchiotti di peluche per i bimbi malati di cancro


Campbell Remess ha 12 anni e da 3 cuce orsi da spedire ai bambini malati di tutto il mondo. Ha cominciato a farlo per provare a sollevare un sorriso ai suoi coetanei che ha incontrato in ospedale, quando al padre venne diagnosticato un tumore. E non ha più smesso. Oggi sono più di 800 in giro per il mondo.
Continua a leggere

I nonni “in prestito” per portare serenità nelle famiglie degli altri


L’Auser in Lombardia ha pensato a una rete di “nonni sociali” per le famiglie che non hanno nonni e che si ritrovano in situazioni di “vulnerabilità economica”: nonni “in prestito” che all’interno della comunità decidono di adottare i “nipoti degli altri” in situazione di fragilità.
Continua a leggere

Giusi Nicolini, la tua storia di coraggio e umanità non finisce nella risacca


In giro si odono i gridolini di goduria di quelli che se la sono levata di mezzo, Giusi, ora che non è stata rieletta sindaca di Lampedusa. Gli inumani (che siano xenofobi o spaventati) sono di natura vigliacchetti che diventano bardotti appena sentono l’odore del sangue e della sconfitta.
Continua a leggere

Il signor Meraviglia e quell’auto piena di abilità per il figlio


A San Vittore Olona, provincia di Milano, la famiglia Meraviglia ha progettato e realizzato un dispositivo innovativo per accogliere il figlio disabile su un’auto di serie. Un meccanismo innovativo che non era mai stato pensato e realizzato.
Continua a leggere