Il partito di giornale

Una riflessione di Vauro che (anche se “spinta”) dovrebbe instillare almeno qualche dubbio. Dico, Vauro, mica Giuliano Ferrara, l’ha scritta: Un tempo c’erano i giornali di partito. Poi quel tempo è finito. Adesso ci sono i partiti di giornale. Finora con i giornali si era fatto un po’ di tutto: cappelli da muratore, aeroplanini, barchette, […]

Sulla lista civica

Trovo interessante quello che scrive Stefano Menichini (e mi succede raramente di essere d’accordo con lui). Vale la pena leggere l’editoriale su Europa di oggi.