Da REPUBBLICA: Sotto scorta “Giù al Nord” la vita chiusa di Giulio

DA REPUBBLICA.IT Tra Milano e Lodi, c’è un attore (“arlecchino scassaminchia”, si definisce lui) costretto a vivere protetto da due ombre armate, per aver denunciato la presenza (e il potere) della ‘ndrangheta in Lombardia. Giulio Cavalli continua a fare politica e spettacoli di teatro civile, rivendicando un’impossibile normalità. E un desiderio di solitudine di MARCO […]