Il calvario di Maria Concetta Cacciola

Riportato da Strill: di Angela Panzera – “Maria Concetta era stremata da un’esistenza rigida che la sua famiglia le aveva imposto e che le toglieva la pace. Maria Concetta era una donna adulta, privata della possibilità di scegliere la propria vita e ciò le era divenuto intollerabile”. A scrivere così sono i giudici della Corte […]

Un 8 marzo di cambiamento

Dedicare l’8 marzo Giuseppina Pesce, Maria Concetta Cacciola e Lea Garofalo, come propone il Quotidiano la Calabria e riprende Vera Lamonica oggi su L’Unità, è un pensiero di lotta e di cambiamento. Perché la Storia ci ha insegnato che pretendere la normalità di una vita da madre e moglie diventa insostenibile in un sistema criminale […]

Morire per non riuscire a pentirsi

“Se le pagine del processo che saranno a breve esaminate non fotografassero una realtà brutale e soffocante, si potrebbe credere di leggere l’appassionante scenografia di un film, nella quale una giovane donna di soli 31 anni, madre di tre figli e costretta a vivere una vita che non le appartiene, decide in un anonimo pomeriggio […]