L'onorevole Pecorella, Don Diana e quel gioco antico

E’ un gioco antico (ma non per questo meno doloroso) il dubbio che cammina sul bordo della delazione per le vittime di mafia. E’ la ginnastica suicida di un paese che non riesce nemmeno a lasciare in pace la propria memoria, quella più violenta e infame che di solito finisce sotto un lenzuolo. Che l’onorevole […]

Radio Mafiopoli 25 – Il negazionismo certificato e l’antimafia pregiudicata

Buongiorno a tutti. Da oggi Radio Mafiopoli viene trasmessa in video direttamente dal nostro studio, che non è ovale ma fecondo, a tratti spassosamente ovulatorio. Del resto a quanto pare basta spesso una cartellonistica di spalle, anche nella forma di una Disneyland in tetrapak, per arrogarsi il diritto di fare informazione e questo a Mafiopoli […]

La merda detrattrice su Roberto Saviano

Ecco, se c’è qualcuno qualsiasi che sappia disegnare una cosa qualsiasi (che ne so magari un cesso) per far aprire dolorosamente gli occhi, io sono con lui e nel peggiore dei casi anche con il cesso. Se è dubbio di letteratura (nonostante il conato sempre presente della paura) ancora di più. Un abbraccio.

Radio Mafiopoli 13 – Natale con i buoi

NATALE CON I BUOI Caro Babbo Natale, mi chiamo Luigino, quest’anno la letterina di Natale il mio babbo mi ha detto di scrivertela a te e non più ad Andreotti come gli anni scorsi perché ormai, dice il babbo,  quello è fuori di testa e rischiamo che ci arrivi ancora sotto l’albero il sottobicchiere con […]

RADIO MAFIOPOLI 5 – Il Carcere duro di Saviano e i fax di Sandrocan IL VIDEO

RADIO MAFIOPOLI 04 – La storia bavosa dei capalesi di Gomorra IL VIDEO

4a Puntata – La storia bavosa dei capalesi di Gomorra

L TESTO: Nella regione centrale di Mafiopoli ci sta un quadrato di terra, un fazzoletto di regione che una volta era Campagna e che adesso in onore della Gomorra (una particolare specie di monnezza umana che ci cammina sopra a quel fazzoletto) adesso il Principe di Mafiopoli l’ha chiamata Campania, dal passato remoto di campare. […]