Morire surgelati

Così, anche nel 2019, morire di freddo in un continente che parla di finanza, di alta industrializzazione e di tutto il resto, è qualcosa che succede. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/01/buongiorno-3.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Il “sorriso politico” (e la vigliaccheria)

I leghisti Calderoli e Camiciottoli sono stati condannati. Ma come al solito sono stati “fraintesi”. Che schifo. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/01/buongiorno-2.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Gemelli sciacalli

Il leader della Lega e il ministro della Giustizia hanno trasformato l’arresto di un delinquente in un affare di Stato. Al contrario della solitudine di Mattarella nell’accogliere la salma di Antonio Megalizzi, troppo scomodo politicamente. Ne ho scritto per Linkiesta, qui: https://www.linkiesta.it/it/article/2019/01/15/salvini-bonafede-cesare-battisti-ciampino-bolsonaro-megalizzi/40742/

No, lo scalpo di Battisti non ci farà “stare meglio”

Bene l’arresto di Cesare Battisti. Ma farcire Battisti di un cumulo di sensi politici è un trucco adolescenziale e patetico per produrre rumore di fondo. L’arresto di Battisti, insomma, è un fatto marginale, benché venda, funzioni, faccia clic e assicuri un’indiscussa vetrina agli uomini di governo che aspirano ad indossare la divisa di boia tanto […]

A proposito del fantastico mondo di Salvini

Il ministro dell’Interno che chiede ai cantanti solo di cantare e agli scrittori solo di scrivere è la fotografia più evidente di un ego riferito incapace di fare i conti con la complessità. Etichettare una persona per limitarne la credibilità è un giochetto da asilo. Con un particolare: lui fa cose che da ministro non […]

E intanto di notte ne sbarcavano 51

Se volete sorridere (amaramente) di quanto sia in mutande la propaganda del ministro dell’Interno (che sui migranti costituisce tutto il proprio capitale politico pur di non dover parlare della pessima manovra finanziaria e del renzianissimo salvataggio delle banche) allora riprendetevi il film della notte tra il 9 e il 10 gennaio, non molte ore fa, in cui […]

Rassicurare, più che bastonare

Ieri è morto Fernando Aiuti. Laureato in medicina presso l’Università La Sapienza di Roma all’inizio degli anni Sessanta, Aiuti si batté per anni per evitare che i malati di Aids fossero emarginati dalla società in Italia. Furono gli anni in cui l’Aids era sventolato con facile terrorismo per continuare a rimestare nel torbido che spaventa ma […]