Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei: gli impresentabili di Salvini alle consultazioni

Il mio editoriale per TPI.it

Dopo l’Air Force Renzi, arriva l’Air Force Salvini: aerei di Stato per fare campagna elettorale in tutta Italia

Il mio editoriale per TPI.it

Le Ong scafisti delle foreste

Le Ong scafisti delle foreste è una roba da mettersi le mani nei capelli. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/08/TEMPLATE-15.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Caso Cucchi, il carabiniere Casamassima a TPI: “Pago per aver detto la verità, nell’Arma regna l’omertà”

Il mio articolo per TPI.it

Il dovere all’empatia

Se dovessi scegliere un punto del prossimo contratto di governo, qualsiasi governo, con qualsiasi traballante e improbabile alleanza, chiederei di inserire un nuovo dovere: il dovere all’empatia. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/08/TEMPLATE-14.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

I cambiamenti climatici ci stanno portando verso la peggiore crisi economica dal dopoguerra, ecco perché

Il mio editoriale per TPI.ti

Erdogan rimanda i profughi in Siria e se ne frega degli accordi: signori, ecco a voi l’orrore del sovranismo

Il mio commento per TPI.it

“Mia figlia respinta dal locale di Ibiza perché napoletana”

Il mio editoriale per TPI.it

I conti di Conte

Però quattordici mesi per accorgersene non sono certo un lampo di genio. No. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/08/TEMPLATE-13.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Crisi di governo, Matteo Salvini è uscito dalla sua bolla: e qui fuori vale poco


Un discorso sconclusionato e inconcludente quello di Salvini oggi in Senato: ha dimostrato che fuori dal suo tifo dei suoi social il ministro dell’interno deve fare i conti con la realtà. E la realtà è molto diversa da una foto con un panino o qualche slogan buttato a casaccio. In Parlamento no, non funziona.
Continua a leggere