Una continua, feroce guerra ai poveri

Dallo sgombero di piazza Indipendenza due anni fa all’operazione di questa mattina a Primavalle, le stesse terribili immagini che mostrano la guerra agli ultimi delle nostre città. Se davvero il modo in cui accogliamo gli ultimi è il termometro della nostra democrazia allora abbiamo un problema. Continua a leggere

Nelle scuole di Roma mancano i soldi per banchi e sedie: l’allarme dei presidi

Il mio editoriale per TPI.it

Deborah aveva denunciato 19 volte l’ex marito che poi l’ha uccisa. 19 volte. Cosa serve per mettersi al sicuro?

Il mio editoriale per TPI.it

Gli “uomini d’onore” che scappano dai bambini investiti


La morte dei due cugini a Vittoria non è solo la storia di un tragico incidente. Su quell’auto c’erano i due rampolli di famiglie che a Vittoria riportano subito a Cosa Nostra e alla Stidda, le due mafie che tengono sotto scacco la città. E raccontano benissimo come gli “uomini d’onore” siano ben altro rispetto a quello che si racconta.
Continua a leggere

“Se il padre del piccolo Alessio lascia Vittoria, lo Stato avrà perso per sempre”: la denuncia di Paolo Borrometi

Il mio editoriale per TPI.it

Verrà fuori che Gianluca Savoini è il nipote di Mubarak. Anzi, di Putin

Il mio editoriale per TPI.it

Nei CPR italiani come nei lager in Libia: diritti dei migranti calpestati e offesi


La vicenda del 32enne morto nel centro di rimpatrio di Torino dopo essere stato messo in isolamento e probabilmente dopo avere subito una violenza sessuale sarebbe, se confermata, un preoccupante episodio di un’Italia “libica” nella gestione dei detenuti e dei loro diritti. Per questo non vediamo l’ora di sapere come sia andata.
Continua a leggere

Una donna ha denunciato la gip che ha liberato Carola. Sul web insultava l’Islam e il PD

Il mio editoriale per TPI.it

Perché Salvini è una bolla

Secondo gli ultimi sondaggi, la Lega in Italia sarebbe al 40%. Peccato che il suo leader, Matteo Salvini, sia stato poco lungimirante riguardo alla strategia per mantenere l’egemonia del suo partito. Che infatti è destinata a scomparire. Ne ho scritto per Linkiesta qui.

Rubinetto Libia

Sorpresa! La Libia ricatta l’Europa sui migranti (ma va?). Il governo libico del premier Fayez al-Sarraj “dopo il massacro a Tajoura (53 morti, 140 feriti, a proposito del porto sicuro e del Paese sicuro) sta considerando il rilascio di tutti i migranti nei centri di detenzione, perché la loro sicurezza non può essere garantita”. Lo ha […]