Lombardia: chiedendo voti a casa del boss

C’è chi chiede un aiuto per i familiari in carcere. Chi è in cerca di voti per farsi eleggere. E chi ha bisogno di una mano per mettere un freno a quelli che non conoscono più “le regole dei calabresi”. Salvatore Muscatello, invece, quelle regole le conosce bene. Da sempre. E per questo, l’ormai ottantenne capo…Continua la lettura di Lombardia: chiedendo voti a casa del boss

Parla male del boss: pestato con una mazza da baseball. In Lombardia.

Pare che in carcere avesse osato parlare male di quello che è ritenuto essere un vecchio boss di provincia, figura di riferimento – ritengono gli inquirenti – del clan di ’ndrangheta dei Piromalli. Un personaggio, quest’ultimo, nato a Gioia Tauro e residente nel Milanese, 62 anni, che si vantava di aver maturato due ergastoli e…Continua la lettura di Parla male del boss: pestato con una mazza da baseball. In Lombardia.

Dissanguato sotto la terra di Lombardia

L’appuntamento è sotto casa. Da qui il viaggio in auto verso il bosco dove lo attendono altri quattro uomini. Pochi secondi per capire e tutto crolla. Salta fuori una pistola. Poi il coltello. Partono i fendenti. Almeno trenta. Non sono mortali, ma portati per far soffrire. Il sangue inizia a uscire. La vista si appanna. La morte è…Continua la lettura di Dissanguato sotto la terra di Lombardia

Como, in provincia di ‘ndrangheta

Fino Mornasco, Como, Lombardia. Oggi parla la ‘ndrangheta: “Il passato bisogna ricordarlo compà! (…) Perché per imparare qualcosa devi ricordarti il passato, se no non impari mai”. La tradizione prima di tutto. Dopodiché gli affari: “Tu ancora devi pensare a domani, no a ieri. A ieri non ci devi pensare più (…) Quello che hai…Continua la lettura di Como, in provincia di ‘ndrangheta

Auguri Libera Como

Oggi nasce ufficialmente il presidio di Libera a Como nell’ambito della fiera “L’isola che c’è”. In quel gruppo ci sono ragazzi con cui ci siamo confrontati in questi ultimi anni (nella Como delle locali di Erba, Canzo e Mariano Comense solo per stare in tema di ‘ndrangheta, e nella Como dei Fiori di San Vito…Continua la lettura di Auguri Libera Como

Chiesti sei anni per Rinaldin, il Consiglio Regionale della Lombardia continua a stupire

Dico, oltre a questo e tutto quello che è successo negli ultimi mesi, cosa serve di più per andare a casa? Corruzione, truffa aggravata, finanziamento illecito ai partiti e falso. E’ lunga la sfilza di reati e pesante la richiesta di condanna che il pm di Milano Luca Poniz 6 anni di reclusione per il consigliere regionale lombardo del…Continua la lettura di Chiesti sei anni per Rinaldin, il Consiglio Regionale della Lombardia continua a stupire

#ballottaggi e sballottati

Non mi piacciono i commenti a caldo. Mi piace leggere i numeri prima di proporre le analisi e invece sento già molti lanciati in tribune televisive con la smania dei cacciatori al safari di ferragosto. Non mi piace questa abitudine tutta italiana di deridere le vittorie degli altri, appropriarsi vittorie di sponda e questa eterna…Continua la lettura di #ballottaggi e sballottati

In scena per la campagna elettorale (attenzione: conflitto di interessi)

A Como Mario Lucini potrebbe essere un ottimo sindaco per la città. Ne sono convinto. E per questo ho deciso di appoggiare la sua campagna elettorale (e quella della lista di Sel Como che lo sostiene) con uno spettacolo, che è serata politica e raccolta fondi. Se volete, ci si vede lì.

Cavalli: “Andreotti? Il caso non è chiuso”

Domani a Como la pièce con il video del giudice Caselli Un monologo che s’interroga sul rapporto tra mafia e potere I Circuiti Teatrali Lombardi propongono per domani, alle 20.30, al Teatro Sociale di Camo, un appuntamento con la memoria che, con le “ombre dell’uomo” evocate dalla stagione Notte, ha molto a che fare. Giulio Cavalli, attore e autore impegnato in un teatro militante…Continua la lettura di Cavalli: “Andreotti? Il caso non è chiuso”

Quel boss sul ramo del lago di Como

Beni per 40 milioni di euro, tra cui una villa sul lago di Como non distante da quella dell’attore George Clooney, sono stati sequestrati dalla polizia all’imprenditore Giuseppe Felaco, esponente di primo piano del clan camorristico Polverino, attivo nella zona di Marano, comune a nord di Napoli. Sequestrati anche altre ville e terreni in Campania, nonchè…Continua la lettura di Quel boss sul ramo del lago di Como