Tre obiettivi (chiari, semplici, realizzabili) per la cultura

Li scrive in modo chiaro il manifesto del network europeo Culture Action Europe, insieme a più di 150 altre organizzazioni in tutta Europa, per l’Italia. L’ho convintamente sottoscritto perché è perfettamente coerente con il programma di LeU e perché l’argomento (si sa) mi sta a cuore come dovrebbe stare a cuore …

Intanto negli USA qualcuno ha sparato (e ucciso) Muhiyidin Elamin, attivista antirazziale


“Amava Charleston ed amava lottare per ciò che è giusto. Non ho mai incontrato nessuno più impegnato e laborioso di lui”, dice la nipote dell’attivista.
Continua a leggere

Forse bisognerebbe cambiare i toni, oltre che abbassarli


Forse varrebbe la pena avere il coraggio di abbandonare la strategia dei tifosi opposti (che tanto premia in termini elettorali) e tornare al senso delle parole. E delle notizie.
Continua a leggere

Forse è un pazzo, sicuramente è un fascista


La legge dello Stato ha messo nello stesso carcere Luca Traini e Innocent Oseghale (il nigeriano accusato dell’omicidio di Pamela Mastropietro). Quella è la loro parte: sono terribilmente uguali.
Continua a leggere

«Non possiamo permettere che ritornino quelle parole (e quegli atti) della vergogna»: una lettera ai direttori

(la pubblica Nazione Indiana qui) Siamo studiosi e studiose, scrittori e scrittrici, preoccupati dal dilagare dell’odio nei media italiani. Odio verso le donne, i migranti, i figli di migranti, la comunità Lgbtq. Un odio che è ormai il piatto principale di moltissimi talk show televisivi nei quali vige da tempo …

Chi è Ninì Bacchi, il re delle scommesse che gestiva 700 agenzie e condizionava la politica


Tra le carte dell’operazione Game Over che oggi ha portato all’arresto del “re delle scommesse” Bacchi ci sono anche contatti con politici per “spingere” un emendamento. Ecco chi sono.
Continua a leggere

L’Italia manderà i militari in Niger. Ma il Governo del Niger non lo sa e non è d’accordo


Il governo del Niger dice di avere saputo della missione italiana solo dalle agenzie di stampa e di non essere d’accordo con la sua utilità. Eppure nei prossimi mesi il governo italiano spenderà 49,5 milioni per un’iniziativa non concordata. Perché?
Continua a leggere

Siamo cavie umane da sempre, non solo dei gas di scarico


Si alza lo sdegno per l’utilizzo di cavie umane da parte delle case automobilistiche per valutare i danni dei gas di scarico delle auto. Eppure da anni (sono solo nel mondo delle auto) la sperimentazione industriale (o la malafede) produce danni alla salute di tutti.
Continua a leggere

Trattativa Stato-Mafia, chiesti 88 anni di carcere: «La politica regalò l’Italia a Cosa Nostra»


Oggi la Procura di Palermo ha chiesto 88 anni complessivi di condanna ai presunti protagonisti della “trattativa” tra Stato e Cosa Nostra. Dentro ci sono nomi che contano della politica e dei Ros: Dell’Utri, Mancino, Mori, Subranni e De Donno. Uno spaccato terribile di quel pezzo di storia d’Italia.
Continua a leggere

La crisi di Cosa Nostra, pochi soldi, boom di pentiti, pizzo low cost: così muore la mafia siciliana


Il fatturato di Cosa Nostra è molto lontano dai risultati ottenuti negli anni ’90 e nei primi 2000 e così, come nel caso del neo pentito Sergio Macaluso, sono in molti a non “riconoscersi più nell’organizzazione”.
Continua a leggere