Un avviso importante per i coproduttori del #crowdfunding #lamicodeglieroi

(Ah, come l’avviso delle bollette: chi ha pagato non tenga conto di questo post, eh.) Non ci credeva nessuno, anzi ci hanno anche detto che sarebbe stata una spericolatezza che avrebbe rischiato di farci fare una brutta figura e invece lo spettacolo teatrale “L’amico degli eroi” e il suo libro sono ufficialmente prodotti interamente da…Continua la lettura di Un avviso importante per i coproduttori del #crowdfunding #lamicodeglieroi

All’altezza delle vostre speranze. Grazie. Ora al lavoro.

Il progetto de L’AMICO DEGLI EROI è stato finanziato. 200 coproduttori hanno deciso di “investire” in uno spettacolo teatrale e in un libro nel momento più grigio del teatro e dell’editoria di questi ultimi decenni. Quando mi è arrivata la mail di avviso, mentre ero sepolto dalle carte di Mafia Capitale, ho pensato a quanto…Continua la lettura di All’altezza delle vostre speranze. Grazie. Ora al lavoro.

Lo faremo anche per loro

Confesso di avere riscritto il titolo al post: avevo pensato “lo faremo alla faccia loro” e invece mi sono corretto perché voglio costringermi a non appiattirmi sulle rivendicazioni, soprattutto di questi tempi in cui la vendetta (perlomeno verbale) sembra diventata un diritto e una buona prova di forza. Quindi lo spettacolo L’AMICO DEGLI EROI lo…Continua la lettura di Lo faremo anche per loro

Quanto poco manca

Potete contribuire qui. Mi raccomando. Dai che si parte.

Io vorrei farlo con voi

Il #crowdfunding per produrre il nostro prossimo spettacolo (e il suo libro) sta continuando a tamburo battente. Abbiamo deciso di riportare in luce il processo Dell’Utri perché (l’avevamo già imparato con Andreotti) ci sono processi e sentenze che qualcuno vorrebbe seppellire il più velocemente possibile e invece un muscolo della memoria ben allenato è un…Continua la lettura di Io vorrei farlo con voi

Sostengo il #crowdfunding de “L’Amico degli eroi” perché: (3)

Ci scrive Armando, uno degli oltre 100 coproduttori del nostro spettacolo (e libro) “L’Amico degli Eroi“: io ho aderito a questa iniziativa innanzitutto perché ritengo importante che vengano divulgate il più possibile certi fatti/notizie, poi per la tua storia personale, ma anche per il video-appello che – qualche mese fa – hai voluto fare per…Continua la lettura di Sostengo il #crowdfunding de “L’Amico degli eroi” perché: (3)

Sostengo il #crowdfunding de “L’Amico degli eroi” perché: (2)

Ci scrive Monica, uno degli oltre 100 coproduttori del nostro spettacolo (e libro) “L’Amico degli Eroi“: Apprezzo chi non si lascia intimorire,se condivido l’argomento dell’iniziativa ed è un momento “favorevole”… contribuisco per quanto posso. Non mancherà il nostro appoggio. Se volete aiutarci potete contribuire facilmente qui.

Sostengo il #crowdfunding de “L’Amico degli eroi” perché: (1)

Ci scrive Fabrizio, uno degli oltre 100 coproduttori del nostro spettacolo (e libro) “L’Amico degli Eroi“: Sostengo il progetto perchè: in un’Italia omertosa, credo sia un dovere sostenere chiunque, mettendoci la faccia, racconti tutte le verità su coloro che hanno contribuito a ridurre il nostro paese in fin di vita Se volete aiutarci potete contribuire…Continua la lettura di Sostengo il #crowdfunding de “L’Amico degli eroi” perché: (1)

Anche oggi

Siamo al lavoro per ultimare il libro e lo spettacolo “L’amico degli eroi” sulla vita, opere e omissioni di Marcello Dell’Utri. Il crowdfunding continua e vi chiedo una mano: condividetelo, fatelo sapere agli amici. Casa per casa, come diceva qualcuno. Trovate tutto qui.

‘Ci vorrebbe una militanza del bello’ (la mia intervista per L’Indro)

(l’articolo originale è qui) Attore, scrittore, regista, politico: per Giulio Cavalli non si tratta di quattro carriere distinte, ma degli aspetti coordinati di un’unica attività coerente, tesa a mantenere viva l’informazione e la coscienza critica sui fenomeni criminali del nostro Paese. Ne è un esempio L’innocenza di Giulio, una disamina del processo a Giulio Andreotti…Continua la lettura di ‘Ci vorrebbe una militanza del bello’ (la mia intervista per L’Indro)