“L’atrocità dei nostri tempi, direttamente dal mare” Riforma.it recensisce #Carnaio

(fonte) È della settimana scorsa la notizia dell’aggressione avvenuta a Cosenza da parte di un uomo italiano di 22 anni che ha colpito con un calcio all’addome un bambino di tre anni, nato in Italia da genitori di marocchini. La motivazione del gesto risulta futile quanto agghiacciante.Il bambino, recatosi dal medico insieme alla madre e…Continua la lettura di “L’atrocità dei nostri tempi, direttamente dal mare” Riforma.it recensisce #Carnaio

‘Collezione di storie” recensisce Carnaio

(fonte) Non leggo di proposito i titoli candidati ai premi letterari: non compilo liste con i finalisti e non mi propongo di leggerli prima della premiazione. È innegabile tuttavia che alcune trame risultino particolarmente attraenti, e che tali libri si rivelino poi ottime letture: è stato per me il caso di “Resto qui” di Balzano, finalista al Premio…Continua la lettura di ‘Collezione di storie” recensisce Carnaio

Il diritto di poter dire, mi sono ammalata

È morta Nadia Toffa, conduttrice della trasmissione televisiva Le Iene che da tempo lottava contro un tumore. Aveva quarant’anni e, come tutti i personaggi pubblici televisivi, la sua morte è stata accompagnata da una montagna di messaggi di cordoglio più o meno sinceri, più o meno veritieri e più o meno furbi. Anche la politica,…Continua la lettura di Il diritto di poter dire, mi sono ammalata

I conti di Conte

Piccolo promemoria per tutti quelli che in questi mesi hanno contestato gli appuntamenti del buongiorno: ieri Giuseppe Conte ha stilato un lungo sommario di tutte le critiche che da più parti si scrivevano contro il ministro dell’interno (anzi, ex, che peccato) Matteo Salvini. Si era detto fin dall’inizio che questa crisi era solo un lurido giochetto…Continua la lettura di I conti di Conte

Le lacrime dello sciacallo

Se avete bisogno di una cartolina dal futuro per leggere in anticipo la prossima campagna elettorale vi basta rivedere le immagini del ministro dell’Inferno che si è recato, nel suo tour promozionale estivo (pur non avendo né un nuovo disco né un nuovo libro), a casa dei cuginetti Simone e Alessio D’Antonio che sono stati…Continua la lettura di Le lacrime dello sciacallo

Ma se non riuscite a battere la destra, perché siete lì?

Rubo, non me ne vorrà, una domanda che ha posto Francesco Costa sul suo blog per aprire una riflessione sul caotico momento della politica italiana, questa crisi di governo che quel geniaccio di Salvini ha acceso per diventare condottiero e invece ora è bello rinchiuso in un cul de sac. Obbligatoria premessa: il governo gialloverde è stato…Continua la lettura di Ma se non riuscite a battere la destra, perché siete lì?

Cinque cose da fare per non farlo tornare

Non ci si illuda di essersene liberati. Per carità, che non ci sia nessuno a sinistra e nel centrosinistra che pensi che Matteo Salvini e soprattutto il suo salvinismo possano essere sconfitti da un aperitivo andato di traverso questa estate che ha provocato la crisi di governo più suicida che si sia vista nella nostra…Continua la lettura di Cinque cose da fare per non farlo tornare

Caro Di Maio, che dici su Giulio?

No, no, no, Giulio non sono io. Ma Di Maio agli Esteri pone in modo centrale un argomento sparito dai radar dell’ultimo governo che è Giulio Regeni (del resto i sindaci della Lega ne rimuovono gli striscioni). Quel Giulio Regeni che molti esponenti del Movimento 5 Stelle (con il presidente della Camera Fico in testa)…Continua la lettura di Caro Di Maio, che dici su Giulio?

I conti dimezzati

Cerchiamo di capirci: un taglio alla spesa pubblica, soprattutto se intacca alcuni insopportabili privilegi del corpo parlamentare, sarebbe un segnale di morigeratezza al passo con questi tempi di difficoltà economiche e di crisi del lavoro. Su questo possiamo essere d’accordo. Ma la bava alla bocca anti-casta che in questi anni ha addirittura dipinto realtà inesistenti…Continua la lettura di I conti dimezzati

Consultazioni come partite di calcio

Scusate se non scrivo un prolisso editoriale sulle voci, sulle vocine, sulle vocette, sui bisbiglii e sugli sbadigli delle “fonti” della trattativa per il governo. So che sarebbe adrenalinico, come buongiorno, ma strizzare le meningi sui retroscena di cui vorrebbero che si parli proprio quelli che fingono di non volere i retroscena mi farebbe sentire…Continua la lettura di Consultazioni come partite di calcio