No, il popolo non è tutto con Salvini (come lui vuole farci credere)

Il mio commento per TPI.it

Agonia Pd, che tristezza le primarie senza popolo

Il dibattito dei tre candidati alla segreteria su Sky sembrava un aperitivo dimesso, uno spritz alla spicciolata al bar. Zero temi, tutti a parlare di se stessi, dei 5 Stelle e di Salvini. E alle primarie ci si aspetta un milione di persone, la metà del 2013. Ma esiste ancora una comunità del Pd? Il…Continua la lettura di Agonia Pd, che tristezza le primarie senza popolo

In Ungheria il populismo non ha più il popolo

Ne parlano poco perché si sa, Viktor Orban dovrebbe essere il modello di autorevolezza a cui qualcuno dalle nostre parti aspira, l’uomo che respinge i migranti senza se e senza ma, colui che secondo alcuni assicura l’ordine nonostante “l’ordine” sia solo il sinonimo marcio della perdita della libertà. Bene: in Ungheria da giorni protestano lavoratori e sindacati per una…Continua la lettura di In Ungheria il populismo non ha più il popolo

In Ungheria il populismo non ha più il popolo

Ne parlano poco perché si sa, Viktor Orban dovrebbe essere il modello di autorevolezza a cui qualcuno dalle nostra parti aspira. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2018/12/Untitled-Project-3.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

L’ennesimo governo “non eletto dal popolo”

Non so se qualcuno è sfuggito ma il prossimo governo (se ci sarà, se si riuscirà a formare) sarà l’ennesimo governo “non eletto dal popolo”, “non votato da nessuno”, “deciso nelle segrete stanze”, voluto “dai poteri forti” e figlio di una “forzatura voluta dal Presidente”. Le frasi virgolettate sono state scritte (così, pari pari) da…Continua la lettura di L’ennesimo governo “non eletto dal popolo”

Se scompare il popolo

Al­l’i­ni­zio del de­gra­do ci so­no la cri­si del­la po­li­ti­ca e la ca­ta­stro­fe dei par­ti­ti di mas­sa fra gli an­ni ’80 e i ’90. Le ha aper­to la stra­da, e pro­prio nel­lo spe­ci­fi­co sen­so che stia­mo usan­do, la pre­cor­ri­tri­ce, de­va­stan­te av­ven­tu­ra cra­xia­na. Poi è in­ter­ve­nu­ta, par­ten­do esat­ta­men­te da lì den­tro (an­che in sen­so stret­ta­men­te so­cio­lo­gi­co) e…Continua la lettura di Se scompare il popolo