Caro Pd, dì qualcosa di sinistra: Sea Watch è bloccata in mezzo al mare e tu taci

Il mio editoriale per @TPI.it

Cara sinistra, gli italiani non sono coglioni: votano Salvini perché tu li hai abbandonati

Il mio commento per TPI.it

Cosa succede a sinistra

Ne ho scritto per Linkiesta qui.

Ci risiamo: Salvini parla di immigrazione, la sinistra parla di Salvini. E così vincerà sempre lui

Come col primo decreto sicurezza, le opposizioni inveiscono con Salvini brutto e cattivo, regalandogli centralità senza proporre alcuna soluzione alternativa. Un errore colossale, il più grande di tutti. Che regala al Capitano un vantaggio enorme su chiunque altro. Il mio pezzo per Linkiesta è qui.

Salta la lista di sinistra alle elezioni europee. E ora? Una soluzione di buonsenso ci sarebbe

“Ancora una volta, e nemmeno di fronte a questo ondata di sovranismo, si è capaci di fare squadra. A questo punto c’è chi sostiene sia meglio investire su una lista ecologista più verde che rossa. Oppure ci sarebbe la soluzione di buonsenso”. Il mio commento per Tpi.it

La sinistra deve tornare a parlare in maniera chiara e netta


Ivano (come altri) è riuscito a creare più comunità lui in qualche minuto di decine di dirigenti in decine di anni riuscendo a essere chiaro, comprensibile e autentico. Come è possibile che a certi dirigenti di sinistra non venga il dubbio che il successo di queste dichiarazioni estemporanee sia inversamente proporzionale alla continua e bolsa riproposizione di classi dirigenti che hanno già fallito?
Continua a leggere

Salvini e le lacrime di coccodrillo a sinistra


Eppure peggio di Salvini che fa esattamente il Salvini ci sono le lacrime di coccodrillo che in queste ore gocciolano nelle dichiarazioni, nei comunicati stampa e nei tweet. Quelli che si sono impuntati su Savona ma hanno trovato normale avere Salvini all’interno. Quelli che basta Conte per tranquillizzarli. E soprattutto gli amici di Minniti.
Continua a leggere

Il M5s non è né di destra né di sinistra: è quello che va con Salvini


Al governo con la Lega il Movimento 5 Stelle non potrà più fingere di non essere né di destra né di sinistra. Il dado è irrimediabilmente tratto e al governo non sarà così facile svicolare dai diritti, dai temi etici, dalle diverse declinazioni della solidarietà e della sicurezza. E Berlusconi non starà all’angolo.
Continua a leggere

Cara sinistra, non incolpare gli elettori della sconfitta


Non incolpare gli elettori, non accusare Renzi se con Renzi si era deciso davvero di dare un taglio radicale, non accanirsi sui congiuntivi o su altre frivolezze (soprattutto se la campagna elettorale ha dimostrato che no, proprio non funzionano) e soprattutto tralasciare la narrazione del “ripartire” se “ripartire” significa ancora una volta analizzare la sconfitta senza individuare (serenamente) i responsabili.
Continua a leggere

Fratoianni (LeU): “Vi spiego perché l’università gratuita è un’idea di sinistra”


“Quando parliamo di abolizione delle tasse universitarie stiamo parlando di un investimento sulla qualità del lavoro, sulla competitività internazionale e sul futuro del Paese”: Nicola Fratoianni, di Liberi e Uguali, risponde alle polemiche di queste ore.
Continua a leggere