Warning: Missing argument 2 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Missing argument 3 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Missing argument 4 for Jetpack_Photon::filter_srcset_array() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 629 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.giuliocavalli.net/home/wp-content/plugins/jetpack/class.photon.php on line 632

Cade anche foglia di fico di Cantone (il buongiorno che oggi non leggerete su Left)

(Tempi duri a Left, come potete leggere dal comunicato di redazione qui. E forse saranno tempi duri anche per il buongiorno che moltissimi di voi hanno seguito, commentato e condiviso in questi anni. Intanto quello di oggi lo appoggiamo qui.)

Dicono che per sbaglio, lo dicono i ministri di governo, hanno cancellato un comma che depotenzia l’azione di Raffaele Cantone e dell’ANAC nel controllo degli appalti. Per sbaglio, dicono loro, hanno “reciso” l’uomo che Reni ci aveva presentato come soluzione a tutti i mali, la faccia che avrebbe dovuto essere la garanzia di una seria lotta alla corruzione. Però dicono che rimedieranno l’errore quanto prima e l’Autorità Nazionale Anticorruzione potrà tornare in sella. Sembra una barzelletta, scritta così.

Raffaele Cantone è un magistrato che ha fatto moltissimo nella lotta alla camorra. Qualche anno fa, anche lui, ha ceduto alle lusinghe del corso renziano sempre in cerca di facce più che di sostanza accettando di presiedere l’ANAC convinto probabilmente di poter mettere al servizio della politica l’esperienza acquisita sul campo: non sapeva, Cantone, che la corruzione è più forte (troppo spesso) anche della propaganda.

Chi ha scavalcato il Parlamento cancellando quel comma fondamentale dalla nuova legge degli appalti durante il Consiglio dei Ministri? Si potrebbe fare come si fa con i bambini: se non viene fuori il colpevole allora fuori tutti, tutti in punizione.

È primavera ma cadono le foglie. Di fico.

Buon venerdì.


Also published on Medium.

15 Commenti

  1. Maria Ausilia Chiaramonte

    che caos! Cantone se fosse stato come doveva essere non avrebbe accettato l’incarico all’Anas. Siamo in mano ad un pugno di buffoni che si passano la palla Costituzione della Repubblica Italiana e la stanno riducendo in plastica sgonfiata e usurata. Che vergogna politici italiani e rappresentanti delle istituzioni!

  2. GS

    c’è uno strano gioco delle parti, tuttavia. Renzi grida: chi tocca Cantone vuol colpire me. Dopo che Padoan ,deciso ad aumentare l’IVA, si affretta a smentire se stesso. Anche qui perchè Renzi….
    Non c’è un minimo di credibiità in questa gente.

  3. Di sicuro è stata una svista -diranno-. Adesso che sono stati scoperti a reti unificate annunceranno che è stato un “incidente di percorso”. “Il preservativo lo indossavo ma era bucato”. Un altro assist dato ai “populisti” mentre si cerca con la vicenda dei vaccini e di Report di tagliargli le gambe e mentre (quasi) contemporaneamente Berlusconi riceve la sua ennesima e meritata prescrizione. E Mattarella che dice? W l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *