Questione di scelte

Prima di andare a dormire e prima della direzionale nazionale di domani mi domandavo se fossi disposto a seguire l’onda che vorrebbe portarci verso il centro a inseguire il sempre più microscopico terzo polo, soprattutto dopo delle amministrative che hanno (ancora una volta) raccontato come esista una sinistra credibile nel ruolo di amministrazione e governo. E mi sono risposto di no. Quindi vado a dormire comunque tranquillo. Io.

3 Risposte a “Questione di scelte”

  1. Non è questione di centro destra e sinistra ma di uomini, ed a Centro onestamente vedo molti uomini e donne che prima erano dovunque (sembra l'IDV in piccolo); insomma si abbia la DINGITA' di andarsene dopo aver fallito e non di rimanere attaccati alls propria poltrona con i denti.
    Vale per D'Alema come per Berlusca, come per Casini & company.

    Valori ed azioni, basta fuffa !
    Davide

  2. CAROLINA CUGNETTO dice: Rispondi

    Anche io son tranquilla, caro Giulio chi ha toccato con mani la sensibilità della gente ed asciugato il pianto di rabbia dei disoccupati, padri di famiglia, delle mogli disperate e precarie chi ha lottato a fianco dei tanti NON HA DUBBI….l'abbaglio è a destra !!!! Non c'è un centro perchè un CENTRO vorrebbe ancora giustificare certi comportamenti e certi toni compromissori…
    Non vogliamo COMPROMESSI, vogliamo SFOGARE LA RABBIA DELL'ITALIA CHE SOFFRE TUTTI I GIORNI e che non vuole più accontentarsi dell'abbaglio che ci propinano una destra ed un sitema disfattista della democraza e dei diritti, del futuro per i nostri figli e per i nostri stessi vecchi che…Il vento stà cambiando e finalmente la vera Italia si rialzerà
    quello che temo è il modo……staremo a vedere ma di sicuro SIAMO nella direzione giusta, SIAMO NOI LA SINISTRA !!!!!

  3. Giorgio Poidomani dice: Rispondi

    In bocca al lupo per domani !!

Lascia un commento